Berardi come non mai: capocannoniere da un gol ogni 33’. Mertens e Donnarumma straordinari bomber “casalinghi”. Sensi è già al top. Nessuno come Ceppitelli in Europa. Primo gol stagionale per Krzysztof Piatek con la maglia numero #9 del Milan. Queste e tante altre le principali curiosità riguardo ai bomber di questa terza giornata della Serie A 2019/2020 che si chiuderà lunedì con il posticipo dello stadio “Olimpico – Grande Torino” tra il Torino di Walter Mazzarri e il Lecce di Fabio Liverani.

Berardi ‘on fire’: un gol ogni 33’. Sensi è già da primato

Continua lo straordinario momento di Domenico Berardi (al 10° centro in Serie A da inizio marzo, meno solo di Dries Mertens che nello stesso periodo ne ha fatti 11) che dopo la tripletta contro la Sampdoria sigla una doppietta nella sconfitta del suo Sassuolo in casa della Roma allungando in vetta alla classifica marcatori. L’attaccante calabrese, uno dei 4 giocatori nati dal '94 in poi a vantare almeno 50 gol nei top-5 campionati europei insieme a Mbappé, Werner e Sterling, con questi ultimi due centri raggiunge quota 60 reti nel massimo campionato italiano. Straordinaria anche la sua media realizzativa in questo avvio di torneo: una marcatura ogni ‘33 minuti giocati. Momento d’oro anche per il suo ex compagno di club Stefano Sensi (a segno anche contro l’Udinese) che in queste prime tre gare con la nuova maglia dell’Inter ha già eguagliato il suo record di gol in una singola stagione di Serie A.

Mertens si ripete, Zapata in extremis

Continuità in fase di finalizzazione come detto anche per Dries Mertens, anche lui autore di una doppietta in questa giornata. Con le due segnature rifilate alla Sampdoria il folletto belga del Napoli ha infatti scritto il proprio nome sul tabellino dei marcatori per la sesta gara casalinga consecutiva come già fatto nel 2017. Il numero #14 partenopeo attualmente in classifica marcatori si trova al secondo posto appaiato al laziale Ciro Immobile (in gol su rigore con la Spal) e al tandem colombiano dell’Atalanta formato da Luis Muriel e Duvan Zapata (che nel match di Marassi contro il Genoa ha siglato il gol più tardivo realizzato dall’Atalanta in Serie A degli ultimi 5 anni).

Ceppitelli difensore-goleador d’Europa, Donnarumma sempre in gol al Rigamonti

A quota tre reti in questo campionato troviamo anche l’attaccante del Brescia Alfredo Donnarumma che si conferma straordinario bomber casalingo dato che con i due centri firmati contro il Bologna sono 18 i gol messi in cascina nelle ultime 17 gare interne tra Serie A e Serie B con la maglia delle Rondinelle. Doppietta da primato anche per il centrale difensivo del Cagliari Luca Ceppitelli che con le due reti realizzate al Tardini contro il Parma è diventato il primo difensore dei top-5 campionati europei 2019/20 ad aver realizzato una doppietta.

La classifica marcatori dopo la 3a giornata della Serie A 2019/2020

  • 5 – Domenico Berardi (Sassuolo).
  • 3 – Luis Muriel (Atalanta), Duvan Zapata (Atalanta), Dries Mertens (Napoli), Alfredo Donnarumma (Brescia), Ciro Immobile (Lazio).
  • 2 – Christian Kouamé (Genoa), Aleksandar Kolarov (Roma), Lorenzo Insigne (Napoli), Romelu Lukaku (Inter), Stefano Sensi (Inter), Erick Pulgar (Fiorentina), Domenico Criscito (Genoa), Andrea Petagna (Spal), Luca Ceppitelli (Cagliari), Edin Dzeko (Roma).
  • 1 – Luis Alberto (Lazio), Rodrigo Becao (Udinese), Andrea Belotti (Torino), Alex Berenguer (Torino), Kevin Prince Boateng (Fiorentina), Kevin Bonifazi (Torino), Marcelo Brozovic (Inter), Hakan Calhanoglu (Milan); José Callejon (Napoli), Antonio Candreva (Inter), Francesco Caputo (Sassuolo), Giorgio Chiellini (Juventus), Joaquin Correa (Lazio), Danilo (Juventus), Federico Di Francesco (Spal), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Riccardo Gagliolo (Parma), Gervinho (Parma), Robin Gosens (Atalanta), Gonzalo Higuain (Juventus), Roberto Inglese (Parma), Kevin Lasagna (Udinese), Hirving Lozano (Napoli); Kostas Manolas (Napoli), Lautaro Martinez (Inter), Nikola Milenkovic (Fiorentina), Joao Pedro (Cagliari), Andrea Pinamonti (Genoa), Fabio Quagliarella (Sampdoria), Cristiano Ronaldo (Juventus); Nicola Sansone (Bologna), Roberto Soriano (Bologna), Hamed Traoré (Sassuolo), Cengiz Under (Roma), Miguel Veloso (Verona), Cristian Zapata (Genoa), Simone Zaza (Torino), Riccardo Orsolini (Bologna), Rodrigo Palacio (Bologna), Mattia Bani (Bologna), Bryan Cristante (Roma), Antonino Barillà, Andrea Cistana (Brescia), Giovanni Simeone (Cagliari), Jasmin Kurtic (Spal), Henrik Mkhitaryan (Roma), Justin Kluivert (Roma), Krzysztof Piatek (Milan).
  • Autogol – Kalidou Koulibaly (Napoli – 1), Stefano Sabelli (Brescia – 1).