Il bollettino degli infortunati. Può essere definita così la conta dei calciatori che, reduci dagli impegni con le nazionali, hanno fatto rientro nelle rispettive squadre alle prese con acciacchi di varia natura e differente gravità. Quali sono quelli che, alla ripresa del campionato (sabato e domenica prossima) salteranno i match in calendario per la tredicesima giornata di Serie A? Tra gli Azzurri si sono fermati prima Berardi del Sassuolo (problema agli adduttori della coscia sinistra) poi Mancini della Roma (affaticamento muscolare) e Verratti (infortunatosi nell'ultima partita di campionato). Ecco qual è la situazione alla vigilia dell'ultima giornata delle Qualificazioni a Euro 2020, a pochi giorni dal week-end che farà da apripista alla settimana dedicate alle Coppe (Champions ed Europa League).

L'infortunio più grave è capitato a Kouamé del Genoa

Rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. L'esito degli esami strumentali è stato durissimo per il Genoa e per l'attaccante, Christian Kouamé, la cui stagione può considerarsi finita. Il calciatore s'è infortunato durante un match della selezione Under 23 della Costa d'Avorio (impegnata in Coppa d'Africa). Il Grifone è già corso ai ripari bloccando lo svedese Tankovic ma l'assenza dell'ivoriano sarà pesante. Meno grave, invece, l'infortunio di James Rodriguez che s'è fatto male durante un allenamento della Colombia: nel suo caso il trauma al ginocchio è stato giudicato guaribile con due, massimo tre settimane di stop.

Alex Sandro e Milik nell'infermeria di Juve e Napoli

Il Napoli di Ancelotti ha rischiato di pagare un conto salatissimo alle nazionali. Il riacutizzarsi di un problema ai muscoli addominali ha frenato ancora una volta Milik, rientrato in anticipo dal ritiro della Polonia. L'attaccante sarà comunque assente a San Siro contro il Milan e in Champions con il Liverpool (tempi di recupero previsti, più di un mese). Quanto a Mertens, la botta presa col belgio ha tenuto col fiato sospeso gli azzurri ma è stato lo stesso giocatore a fugare ogni dubbio dicendosi pronto per sabato prossimo.

Nella Juventus si tira un sospiro di sollievo per le condizioni di Miralem Pjanic, costretto a uscire nella partita contro l'Italia per un problema muscolare. In base ai etst svolti, però, il timore si trattasse di qualcosa di preoccupante s'è sgonfiato (solo affaticamento per il bosniaco) facendo aumentare le possibilità di averlo a disposizione con l'Atalanta. Chi ha meno opportunità di esserci è Alex Sandro: il terzino brasiliano ha saltato la seconda amichevole del Brasile per un problema alla coscia destra. Tra le fila dei bergamaschi dovrebbe farcela lo svizzero Freuler (affaticamento muscolare alla coscia). Nulla di grave per l'interista de Vrij al rientro dagli impegni con l'Olanda ma servirà capire fino a che punto varrà la pena rischiarlo considerando anche il delicato impegno di Champions.