Torna a fare parlare di sé la serie A dopo l'abbuffata europea. Oggi, infatti, è tempo di settima giornata, di gol, azioni importanti e punti – pesanti – da raccogliere per continuare a sognare obiettivi e traguardi da sogno. È però ottobre inoltrato e questa nostra massima competizione sta per concludere il percorso dell'anno solare, di questo 2019. Positivissimo per alcuni, nefasto per altri. E così ad un passo dalla fine dell'anno, ecco la classifica generale di questi primi 278 giorni del 2019.

la classifica dell’anno solare 2019
in foto: la classifica dell’anno solare 2019

Atalanta in testa a quota 54 punti, Juventus seconda

Come annunciato, in testa al ranking, alla speciale classifica che conta le giornate del campionato del solo 2019, c’è una grossa sorpresa. Che però, proprio in questi mesi, sta diventando una solida realtà. Almeno, entro i confini nazionali. Parliamo dell’Atalanta di Gasperini capace, proprio in questi 278 giorni, di racimolare qualcosa come 54 punti, frutto di 16 vittorie, 6 successi e 3 ko in Serie A. Come nessuno in questo lasso di tempo, come nessuno, forse nemmeno il più ottimista tifoso degli orobici, osava immaginare. Il miracolo, che ha portato i bergamaschi in Champions League non si sta però ripetendo in campo internazionale dopo la pesante scoppola di Zagabria, 4-0 contro la Dinamo, e la beffa casalinga, col 2-1 allo scadere di Solomon, contro lo Shakhtar Donetsk. Niente paura però, perché il rendimento europeo non macchia il sogno atalantino per un 2019, appunto, da incorniciare.

A seguire, poi, come tutti possono immaginare, la Juventus campione d’Italia con ben 53 punti raccolti in 25 incontri totali. Che, rapidamente, fa 2.12 punti per match con una sconfitta in più, e dunque a quota 4, rispetto all’Atalanta. Per un rendimento importante e che, nella prima parte dell’anno, specie dopo l’avvio da lepre di inizio annata 2018/19, col primo ko per i bianconeri che si è materializzato il 17 marzo 2019, è bastato a portare a casa l’ottavo titolo di fila ma non, cosa però di poca importanza, la testa della classifica dell’intero anno solare.

la classifica, sofascore, delle zone alte della Serie A
in foto: la classifica, sofascore, delle zone alte della Serie A

Balzo Inter con l’effetto Conte, Napoli quarto con la Roma

In terza posizione, e quindi a chiudere il podio, ecco l'Inter di Antonio Conte che proprio grazie all'apporto del neo-tecnico italiano, ha messo a referto un bel sorpasso, in questa graduatoria, ai danni della coppia Roma e Napoli. Con una campagna acquisti importante e un impatto notevole da parte dell'ex allenatore del Chelsea, i nerazzurri hanno messo insieme sei vittorie di fila in campionato, che banalmente fanno 18 punti, mettendo la freccia su campani e capitolini raggiungendo la terza piazza e quota 48 punti nel 2019. Uno score notevole, per un ruolino quasi inatteso ma che sta riportando nelle zone nobili una delle storiche protagoniste del nostro campionato.

A seguire, e quindi a completare la top five, Napoli e Roma appaiate in quarta posizione per via di due avvii di 2019/20, non proprio eccellenti. Ma se i giallorossi hanno almeno l'alibi del rinnovato ciclo tecnico-tattico, il Napoli ha di che recriminare. Specie per il ko interno col Cagliari e per la sconfitta a Torino con la Juventus dopo una incredibile rimonta da 0-3 a 3-3. Insomma, al vertice c'è una situazione molto fluida e dinamica, aperta cioè a mille soluzioni. Di qui alla fine dell'anno, infatti, può ancora succedere parecchio col Milan, a soli 6 punti in questo nuova Serie A, a 43 punti globali nel 2019. Peggio del Torino, a 45 lunghezze, e appena sopra la Lazio, a 37, e al sorprendente Bologna, a quota 39.