Roberto De Zerbi può tirare un sospiro di sollievo: contro il Torino ci sarà anche Domenico Berardi. L'attaccante del Sassuolo, espulso al ‘Ferraris' dopo le vibranti proteste contro la terna arbitrale subito dopo il triplice fischio finale, era stato inizialmente squalificato per due giornate dal Giudice Sportivo e aveva scontato la prima in occasione del match giocato e perso dai neroverdi con l'Udinese.

Nelle scorse ore, in seguito al ricorso presentato dal club neroverde, la Corte Sportiva d'Appello Nazionale ha però tolto un turno di squalifica al giocatore dando la possibilità a De Zerbi di convocare il suo attaccante per la sfida contro il Torino: in programma al ‘Mapei Stadium' domani, sabato 18 gennaio, alle ore 18.00. A dare conferma della presenza del venticinquenne calabrese nel prossimo impegno con i granata, è stata la stessa dirigenza del Sassuolo con un comunicato ufficiale pubblicato sui canali social.

L'importanza di Berardi

Reduce da una sola vittoria nelle ultime otto partite e tre sconfitte di fila (tra queste anche quella molto contestata di Genova), il Sassuolo di De Zerbi è in crisi di punti e pericolosamente vicino alla zona calda della classifica. Un momento negativo che il tecnico neroverde spera di interrompere grazie al rientro di Berardi: oggi più che mai pedina fondamentale per le sorti della squadra emiliana, che nelle ultime cinque partite senza il suo bomber ha raccolto soltanto un punto.

Ottenere un successo nella partita contro il Torino di Walter Mazzarri, è dunque di fondamentale importanza per l'undici di De Zerbi. L'obiettivo del Sassuolo è ritrovare vittoria e serenità prima di affrontare i prossimi impegni di campionato: gli scontri salvezza lontano da Reggio Emilia con Sampdoria e Spal, e nel mezzo la gara casalinga con la Roma di Fonseca.