Roberto De Zerbi non le manda a dire. L’allenatore del Sassuolo ai microfoni di Sky nel post-partita del match perso contro il Genoa ha puntato il dito contro l’arbitraggio. Nel mirino del mister emiliano i contestati episodi da moviola, a partire dal rigore concesso ai rossoblu per il contatto Obiang-Sanabria fino al gol decisivo di Pandev viziato a suo dire da un chiaro fallo di Criscito su Berardi in avvio di azione.

De Zerbi dopo Genoa-Sassuolo, le dichiarazioni contro l'arbitraggio

Dopo Genoa-Sassuolo, De Zerbi si è lamentato e non poco per le scelte dell’arbitro Irrati e dei suoi collaboratori al Var, partendo dal rigore del momentaneo vantaggio concesso ai padroni di casa, per poi passare al presunto intervento di Criscito su Berardi in occasione della rete decisiva di Pandev: “Il rigore del Genoa è scandaloso, il fallo su Berardi non fischiato c’era. Dà fastidio perché in questo modo è pesante, perché non esiste, non c’è alcun contatto. Non è che se uno non protesta non è fallo, sono io stesso a chiedere ai miei di non protestare. Ce l’hanno chiesto gli arbitri di non farlo, ma questo rigore è scandaloso e la partita è condizionata da due episodi su due gol subiti. E non voglio parlare del gol annullato a Djuricic perché non so giudicare visto che le regole cambiano in fretta, ma mi è sembrato abbastanza chirurgico l’intervento".

De Zerbi punta il dito anche contro il Var

De Zerbi che si è sempre detto favorevole al Var, non riesce proprio a darsi pace: "Irrati è stato sfortunato, perché sono due episodi che anche uno come me favorevole al var, non si spiegano. Vorrei capire dove ha visto il contatto tra Obiang e Sanabria, non mi sono mai esposto così. Se lo faccio è perché vedo questo". Non solo errori dell’arbitro, ma anche responsabilità dei suoi giocatori per De Zerbi: “Se analizziamo la partita potevamo fare meglio, dovevamo concludere e concretizzare gli episodi. Lo abbiamo fatto bene troppe poche volte. Stiamo sempre a recriminare qualcosa e questo dà fastidio, abbiamo tanti giovani e tante scelte passano dalla maturità che miglioreranno".