Maurizio Sarri si è reso protagonista di un vero e proprio show in conferenza stampa dopo Roma-Juventus. L'allenatore visibilmente soddisfatto per la vittoria che ha permesso ai bianconeri di staccare l'Inter laureandosi campione d'inverno, ha scherzato sulle differenze rispetto al passato. Questi primi mesi di Juve, hanno cambiato l'allenatore toscano? Il tecnico ha risposto utilizzando le colorite parole della moglie, scatenando l'ilarità dei presenti.

Sarri dopo Roma-Juventus, la battuta sulla moglie

Nella classica conferenza stampa post-partita di Roma-Juventus, Sarri ha parlato dei suoi primi 6 mesi in bianconero. Cosa è cambiato rispetto al passato? L'allenatore non si è snaturato, e a tal proposito ha tirato in ballo l'opinione di sua moglie: "Se la Juventus mi ha cambiato? Mia moglie mi dice che sono sempre la solita testa di c…". Inevitabili le risate dei presenti.

Sarri e le differenze tra Napoli e Juventus

E a proposito del passato, Sarri traccia le differenze tra il suo lavoro alla Juventus, e quello al Napoli. Un paragone che non si può fare per il tecnico che evidenzia le differenze tra le due squadre: "Ci sono numeri talmente cambiati rispetto al passato e ti dico di sì. Poi dobbiamo considerare le caratteristiche dei giocatori, è una squadra non particolarmente brillante nello stretto e fisicamente. Se con il mio Napoli avessimo difeso nei 25 metri come oggi avremmo perso. Ora sto allenando un’altra squadra".

Juventus campione d'inverno, Sarri ripensa ai precedenti sfortunati col Napoli

E c'è un precedente con il Napoli che Sarri preferisce non ricordare. La vittoria in casa della Roma, ha permesso alla sua Juventus di laurearsi campione d'inverno, davanti all'Inter. Una situazione che non ha portato fortuna al mister nel suo passato in azzurro: "Juve campione d'inverno? Mi sono toccato ampiamente sotto. Sono stato due volte campione d’inverno con il Napoli senza vincere lo Scudetto. Sono arrivato alla conclusione che le statistiche sono quelle del pollo a testa. Si basano sul passato e non credo molto in queste cose".