Nel momento più difficile per la Sampdoria, pochi giorni fa eliminata dalla Coppa Italia e sempre inchiodata sul fondo della classifica di Serie A, è arrivata una notizia che ha strappato più di un sorriso a tutto il popolo blucerchiato: il rinnovo di Fabio Quagliarella. L'attaccante campano, che nel prossimo gennaio compirà 37 anni, si è infatti accordato con la società ligure e continuerà ad indossare la fascia da capitano anche nella prossima stagione.

La notizia ufficiale del suo rinnovo (il contratto era in scadenza nel giugno 2020) è arrivata direttamente dal sito del club genovese: "Il presidente Massimo Ferrero e l’U.C. Sampdoria comunicano di aver rinnovato il contratto relativo ai diritti alle prestazioni sportive del calciatore Fabio Quagliarella. Per la soddisfazione di tutti il capitano – 184 presenze e 78 reti con la nostra maglia – si è legato al club blucerchiato fino al 30 giugno 2021".

La stima di Ranieri (e quella di Mancini)

Reduce dalla doppietta della ‘Sardegna Arena', che non è però servita alla Sampdoria per evitare la sconfitta, il bomber di Castellammare di Stabia ha così realizzato il sogno di continuare con la maglia blucerchiata. Il tutto per la soddisfazione di Claudio Ranieri che, solo poche ore fa, aveva coperto di elogi il suo attaccante: "Quagliarella ritrovato? Erano già diverse settimane che Fabio in allenamento trovava la via del gol, perciò era questione di partite – ha spiegato a margine della sfida con il Cagliari – Io ero molto fiducioso, uno che è stato capocannoniere quattro mesi fa non si dimentica come segnare. Adesso ha ripreso la sua forma, fisica e mentale, e ha fatto un gol strepitoso". Con il rinnovo in tasca, Quagliarella può ora concentrarsi sui due grandi obiettivi: tirare fuori dai guai la Sampdoria e magari mettere in difficoltà Roberto Mancini, che al momento di preparare la lista dei 23 giocatori che parteciperanno al prossimo Europeo potrebbe anche tornare a prendere in considerazione il cannoniere sampdoriano.