https://twitter.com/sampdoria
in foto: https://twitter.com/sampdoria

Come celebrare nel migliore dei modi il ritorno al successo, grazie alla pesantissima vittoria sul campo di una diretta concorrente? Con un'iniziativa benefica. I giocatori della Sampdoria reduci dallo 0-1 sul campo della Spal hanno vissuto una serata particolare: Quagliarella e compagni infatti hanno preparato la cena e servito ai tavoli, in una serata di beneficenza per raccogliere fondi per l'ospedale pediatrico Gaslini. 

Beneficenza Samp, i giocatori servono la cena per aiutare i piccoli malati del Gaslini

È andata in scena ieri sera a Genova una cena molto particolare. Protagonisti i giocatori della Sampdoria che nella cornice di Eataly al Porto Antico hanno per l'occasione preparato i piatti e servito ai tavoli. Il tutto nell'ambito di un'iniziativa di beneficenza in favore dell'ospedale pediatrico Gaslini. Ecco allora che se Quagliarella ha vestito i panni del pizzaiolo, il portiere Audero si è ritrovato ad impastare la pizza, con Murru, Ekdal, Bonazzoli e Caprari, a lavorare come camerieri. Il tutto con il sorriso sulle labbra con la consapevolezza di poter aiutare i piccoli degenti dell'ospedale del capoluogo ligure.

Cos'è Samp for People, il progetto benefico del club blucerchiato

Il tutto è rientrato nell'ambito del progetto Samp for People, ideato dal club blucerchiato, e in grado di raccogliere tutte le iniziative che saranno intraprese da qui ai prossimi mesi a livello benefico, sociale e solidale. La prima tappa è stata quella in favore dell'ospedale pediatrico Gaslini, rivelatasi un vero e proprio successo. Sono 4 i punti cardine di "Samp for people", ovvero lo sviluppo internazionale, l'accoglienza delle famiglie straniere, con in progetto un corso di italiano per i bambini stranieri. Queste le parole di Marco Caroli ,responsabile marketing del club: "Samp for People è un progetto che valica i confini nazionali con uno sviluppo sempre più internazionale e non si limita alla collaborazione con il Gaslini della quale andiamo fieri ma si propone per molte altre iniziative future".