Un Brasile stellare schianta il Cile e gli toglie il pass per il Mondiale 2018. Una rete di Paulinho e una doppietta di Gabriel Jesus hanno permesso alla Seleçao di infilare il dodicesimo risultato utile consecutivo in gare ufficiali e di estromettere la rappresentativa di Juan Antonio Pizzi dal torneo intercontinentale in Russia. Numeri incredibili se ripensiamo alla squadra uscita al girone della Copa America del Centenario: i Verdeoro sono, obbligatoriamente, tra i candidati per la vittoria del titolo mondiale.

Potrebbe chiudersi stasera l'era più bella e vincente della nazionale cilena: la generazione dei Sanchez, Vidal, Medel, Vargas e Valdivia ha regalato tante soddisfazioni ad un paese che prima aveva solo visto sporadici calciatori affermarsi nel calcio che conta e stasera sembra essere il suo canto del cigno. La Roja ha perso sia il play-off che il Mondiale a causa del pareggio del Perù con la Colombia e la rete finale di Gabriel Jesus: a pochi secondi dalla fine una rete avrebbe rimesso tutto in gioco.

Gabriel Jesus elimina il Cile dalla corsa a Russia 2018.

Primo tempo. All'Allianz Parque di Sãn Paolo la sfida è equilibrata tra la Seleçao di Tite e la Roja di Pizzi ma i padroni di casa si fanno preferire per larga parte della prima frazione. L'occasione migliore capita sui piedi di Neymar che calcia a colpo sicuro da buona posizione ma trova sulla sua strada Claudio Bravo che devia in calcio d'angolo. La selezione cilena prova a creare qualche problema a Ederson ma il portiere del Manchester City non ha dovuto effettuare parate importanti.

Secondo tempo. La Verdeoro parte meglio nella ripresa e va in vantaggio con Paulinho su un errore di Claudio Bravo su una punizione di Dani Alves: il terzino del PSG calcia un destro violento che il portiere cileno non trattiene e sulla ribattuta arriva il volante che insacca. Dopo 2′ arriva il raddoppio: Coutinho lancia Neymar che controlla benissimo al volo e appoggia per Gabriel Jesus che deve solo depositare in rete. All'ultimo secondo la punta del Manchester City gonfia ancora la rete del Cile visto che tutta la Roja è nell'area brasiliana per cercare la rete che la porterebbe al Mondiale: la squadra bicampione dell'America Latina è fuori dal torneo intercontinentale.

Colombia al Mondiale: è quarta. Il Perù va al play-off.

All'Estadio Nacional di Lima la gara è tesa e nella prima frazione succede poco o nulla. Al 56′ è James Rodriguez a portare avanti i Cafeteros con un goal da punta vera dopo un colpo di testa di Zapata e la protezione di Falcao ma Paolo Guerrero pareggia i conti su punizione e regala lo spareggio con la Nuova Zelanda al Perù. La squadra di Ricardo Gareca si qualifica ai play-off anche a causa della fragorosa sconfitta del Cile: la differenza reti ha regalato questa fantastica opportunità ai Blanquirrojas che non partecipano ad un Mondiale dal 1982. Buona gara per Duvan Zapata, alla prima da titolare con la sua nazionale.

Risultati e classifica.

Risultati: Ecuador-Argentina 1-3, Brasile-Cile 3-0, Perù-Colombia 1-1, Paraguay-Venezuela 0-1, Uruguay-Bolivia 4-2.

Classifica: Brasile 41, Uruguay 31, Argentina 28, Colombia 27, Perù 26, Cile 26, Paraguay 24, Ecuador 20, Bolivia 14, Venezuela 12.