Amir Kadri Rrahmani è ufficialmente un calciatore del Napoli. Si tratta del terzo colpo – dopo Demme e Lobotka – messo a segno dalla società partenopea nella sessione invernale delle trattative. Il difensore, che il 24 febbraio prossimo compirà 26 anni, aveva effettuato e superato venerdì scorso le visite mediche. Nello stesso giorno c'è stata anche la firma sul contratto che ha legato il difensore del Verona per i prossimi cinque anni. Rrahmani, però, non arriverà subito ma resterà in prestito all'Hellas fino al termine della stagione attuale. Una buona notizia in un momento molto delicato per la società del presidente, De Laurentiis, alla prese con una crisi di gioco e di risultati culminati con la sconfitta in casa di sabato scorso contro la Fiorentina (2-0).

Il comunicato del Napoli sull'ufficialità di Rrahmani

La nota del club partenopeo certifica ciò che in realtà era già chiaro da qualche giorno: dopo il responso positivo dei controlli medici, si attendeva solo che il contratto del calciatore venisse depositato in Lega per formalizzare l'acquisto.

La SSC Napoli comunica di aver acquisito a titolo definitivo le prestazioni sportive di Amir Kadri Rrahmani – si legge nella nota ufficiale del club partenopeo – e contestualmente di averlo girato in prestito all'Hellas Verona fino al 30 giugno 2020.

Le cifre della trattativa conclusa con il Verona

Napoli e Verona avevano trovato l'intesa sulla cessione del difensore nelle scorse settimane. L'Hellas aveva detto sì in base alla somma di 14 milioni di euro più 1.5 di bonus. Quanto al difensore, percepirà uno stipendio di 1.8 milioni di euro netti per i prossimi cinque anni. Rrahmani non è l'unico calciatore degli scaligeri che potrebbe indossare la maglia dei partenopei: in cima alla lista delle preferenze ci sono anche l'altro difensore, Kumbulla, e il centrocampista Amrabat.