Da oggi comincia un nuovo e lungo percorso per Nicolò Zaniolo. Operato nei giorni scorsi per la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione meniscale, il giocatore della Roma ha infatti lasciato nelle scorse ore la clinica romana di Villa Stuart, da un'uscita secondaria e accompagnato dalla famiglia, ed è potuto tornare a casa. L'ultima visita di controllo, effettuata dai medici prima delle dimissioni, ha infatti permesso al calciatore giallorosso di lasciare l'ospedale dopo quattro giorni di ricovero per cominciare il lungo recupero verso il ritorno in campo che, secondo le prime stime dei medici, potrebbe arrivare nel mese di maggio.

Zaniolo ha lasciato l'ospedale senza stampelle

Il periodo di riabilitazione, con i fisioterapisti della Roma e con quelli di Villa Stuart, comincerà dunque nelle prossime ore per il baby talento romanista, che in cuor suo spera di poter anticipare il ritorno all'attività agonistica in modo da non perdere l'eventuale convocazione di Roberto Mancini per i prossimi Europei. Come riferito da Sky Sport, Nicolò Zaniolo ha lasciato Villa Stuart nelle prime ore di oggi, con un tutore al ginocchio ma senza le stampelle che Alessandro Florenzi gli aveva portato a casa dopo il tremendo infortunio di domenica sera durante Roma-Juventus.

Operazione riuscita…Forza Roma sempre 💛❤️

A post shared by Nicoló Zaniolo (@nicolozaniolo) on

I messaggi d'affetto di tutti i tifosi

"Grazie a tutti per l’affetto che mi avete trasmesso in queste ore. Non vedo l’ora di tornare", aveva postato Zaniolo subito dopo l'intervento chirurgico. Un messaggio di speranza e positività, che ha fatto il pieno di like e condivisioni sui social non solo tra i tifosi della Roma, ma anche tra quelli di altre squadre: colpiti come i sostenitori romanisti dalla gravità dell'infortunio del giocatore della Nazionale italiana.