Avvio di stagione tremendo per la Roma. Dopo due giornate di campionato si ritrova con 3 calciatori infortunati: Perotti, Spinazzola e adesso anche Davide Zappacosta. L'ex difensore del Chelsea, arrivato in prestito nella recente sessione di calciomercato, sarà costretto a star fermo tre, forse quattro settimane. Stop di circa un mese a causa della lesione di secondo grado al soleo (muscolo del polpaccio), infortunio riportato domenica scorsa durante la fase di riscaldamento, poco prima del derby con la Lazio.

Zappacosta salta 4 match: 3 in A, 1 in Europa League

Quante e quali partite salterà? Saranno 4, di cui 3 in campionato e 1 (quella del debutto) in Europa League: Sassuolo, Bologna e Atalanta in Serie A; Istanbul Basaksehir, primo avversario della fase a gironi. La sosta del campionato (si tornerà in campo il prossimo 15 settembre, dopo gli impegni della Nazionale per le qualificazioni a Euro 2020) gli consentirà di ristabilirsi senza fretta, secondo il programma prestabilito.

Sono molto dispiaciuto per non aver avuto la possibilità, dopo così tanto tempo, di giocare! E di farlo specialmente in una partita così importante e sentita per una città intera, il derby – aveva scritto in un messaggio su Twitter il neo difensore giallorosso -. Spero non sia nulla di preoccupante perché ho tanta voglia di tornare in campo.

I tempi di recupero dell'ex Chelsea oltre Perotti e Spinazzola

Due pareggi, quattro gol fatti e altrettanti subiti è il bilancio della Roma nelle prime due giornate di campionato: 3-3 in casa contro il Genoa, 1-1 nel derby con la Lazio. Non un avvio di stagione fulminante per i giallorossi che hanno risentito anche delle assenze: più lunghi i tempi per Perotti (lesione miotendinea al retto femorale sinistro, 45/60 giorni) rispetto a Spinazzola (problema al bicipite femorale sinistro, rientrerà il 15 contro il Sassuolo) e allo stesso Zappacosta.