C'è chi arriva e chi parte. Ma a Trigoria c'è anche chi resta, ed è il caso di Aleksandar Kolarov. Il trentaquattrenne giocatore serbo, che in questi anni si è ritagliato un ruolo importante nelle gerarchie giallorosse, ha infatti firmato il suo rinnovo con il club romanista fino al 2021. A dare l'annuncio ufficiale di questo prolungamento è stato lo stesso club capitolino con un comunicato pubblicato sul sito e con le parole del CEO Guido Fienga: "Siamo felici di poter annunciare questo rinnovo. Alex ha sempre garantito un altissimo livello professionale dentro e fuori dal campo. Questo ci consente di poter continuare a contare su di lui".

Visibilmente soddisfatto anche lo stesso calciatore, che a margine della firma e della stretta di mano con il dirigente giallorosso ha così commentato il suo prolungamento con la società romana: "Sono molto contento di poter continuare con la Roma e di migliorare – ha dichiarato Kolarov – È un nuovo punto di partenza. Posso ancora fare tanto. La mia volontà è sempre stata questa anche se il contratto era in scadenza. Da un paio di mesi parlavo con la società e sono felice di restare qui".

Dopo il 2021 entrerà nello staff di Fonseca

La permanenza di Kolarov nella Capitale potrebbe però estendersi anche oltre la data fissata dal nuovo contratto. Secondo quanto riferito da ‘Sky Sport', il club giallorosso avrebbe infatti proposto al giocatore di fermarsi a Roma anche dopo il 2021 e far parte dell'organigramma societario. L'idea dei dirigenti romanisti, che pare sia arrivata dietro suggerimento dello stesso Paulo Fonseca, sarebbe quella di inserire Kolarov nello staff tecnico dell'allenatore portoghese: un riconoscimento alla professionalità e al comportamento dentro e fuori dal campo, che Kolarov avrebbe apprezzato durante la trattativa per il suo rinnovo.