Dedica della doppietta? Oltre alla famiglia tengo a farla a Zaniolo, è come un fratello e lo aspetto in campo.

Lorenzo Pellegrini è stato il grande protagonista della gara di Coppa Italia che la Roma ha vinto contro il Parma. Il centrocampista giallorosso ha parlato dopo la vittoria che ha permesso alla squadra di Paulo Fonseca di approdare ai quarti di finale del "torneo della coccarda", dove troverà la Juventus. Queste le sue parole a Rai Sport anche in merito al motivo della sua sostituzione nel finale:

Il dolore? Sembra solo una contusione, ho preso una botta un po’ strana e hanno preferito farmi uscire. Avevamo voglia di fare bene, sono contento per me e la squadra.

Pellegrini è stato il grande trascinatore della squadra giallorossa nella gara valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia al Tardini: ha realizzato la sua prima doppietta ed è tornato a segnare nel torneo della coccarda a tre anni dalla rete con la maglia del Sassuolo. Quando sta bene questo ragazzo del 1996 è un'arma davvero importante per la sua squadra: Pellegrini è fondamentale per il prosieguo della stagione della Roma e la qualificazione in Champions League passa soprattutto dalle sue prestazioni.

Pellegrini: Juve? A Torino per vincere

Il calciatore di Centocelle ha parlato della prima vittoria del 2020, dopo le sconfitte contro Torino e Juventus in casa:

Oggi avevamo voglia di fare bene perché le prime due partite del 2020 non erano andate bene. Adesso pensiamo subito alla partita con il Genoa, penso che se giochiamo così l'uno per l'altro penso che già da quest'anno possiamo fare bene.

In merito alla gara del prossimo 22 gennaio all'Allianz Stadium contro la Juventus ha affermato: "Giocheremo anche a Torino per vincere, sono una grande squadra ma noi aumentando la nostra consapevolezza possiamo fare bene. Siamo un gruppo di amici e giochiamo l'uno per l'altro".