L'episodio da moviola di Roma-Napoli capita al 24° del primo tempo quando l'arbitro Rocchi assegna un calcio di rigore ai giallorossi con la on-field-review per un fallo di mano di Callejon durante un disimpegno nella propria area di rigore. Cosa ha visto il direttore di gara e perché andato a visionare di persona la dinamica dell'azione? Avvertito dalla cabina di regia di un tocco sospetto dello spagnolo, si sincera direttamente se c'è stata o meno irregolarità. Perché è intervenuto il Var? Perché in questo caso s'è trattato di un chiaro errore – come recita il regolamento – del direttore di gara.

Rigore per la Roma con la on-field-review, ecco perché

Un fallo di mano commesso da Callejon porta l'arbitro Rocchi ad assegnare la massima punizione alla Roma. Il direttore di gara, che evidentemente non si era accorto dell'accaduto, è stato richiamato dal Var e ha fermato il gioco mentre il Napoli stava per battere la rimessa dal fondo. Fabian Ruiz si avvicina a lui e chiede spiegazioni, Rocchi gli spiega che c'è un episodio dubbio. Gli fa un cenno con la mano indicano il monitor a bordo campo, poco dopo si dirige verso il monitor e osserva le immagini. Per lui non c'è dubbio: l'esterno partenopeo ha accompagnato il controllo della palla col braccio sinistro e non s'è trattato né di un tocco involontario né di posizione congrua dell'arto con il resto del corpo.

  • Meret fa il miracolo e para il penalty. Su dischetto si presenta Kolarov, uno degli specialisti della Roma dagli undici metri, ma il difensore serbo non è preciso al momento della battuta. Meret tra i pali è freddo, non si muove e intuisce la direzione del tiro: si tuffa sulla destra e intercetta con la mano il rasoterra dell'avversario evitando così un passivo peggiore per il Napoli già in svantaggio per 1-0 a causa della rete segnata da Zaniolo.

Altro rigore per i giallorossi, braccio di Mario Rui su cross di Pastore

Ineccepibile la decisione di Rocchi quando, al 52°, Mario Rui prende col braccio e stoppa la palla che Pastore ha crossato verso il centro. L'azione si svolge alla destra di Meret, il centrocampista argentino entra in area e, in posizione defilata, viene affrontato dal difensore azzurro. L'ex Psg calcia e la sfera sbatte contro l'arto dell'avversario (lontano dal corpo e per nulla in posizione congrua): è rigore che questa volta Kolarov trasforma.

Cetin espulso nel recupero per fallo su Llorente

L'ultimo episodio di rilievo capita quando la partita vive i minuti finali nel recupero. Il difensore turco, Cetin, commette fallo su Llorente lanciato a rete al limite dell'area: Rocchi non ha dubbi ed espelle il calciatore della Roma per l'intervento.