La Roma ha presentato la nuova lista Uefa presentata dal club giallorosso per la seconda fase dell’Europa League 2019/2020. Rispetto a quella di agosto sono presentii Cetin, Bruno Peres e i nuovi arrivati Carles Perez e Villar mentre restano fuori Juan JesusZaniolo e Florenzi, che è andato via a gennaio. Sono queste le decisioni di Paulo Fonseca e del suo staff per i sedicesimi di finale della seconda competizione contro il Gent: i giallorossi affronteranno il club belga il 20 e il 27 febbraio.

JJ, che Fonseca continua a non vedere e che potrebbe partire già nei prossimi giorni in direzione Russia, dove il mercato è ancora aperto, è uscito dalla lista A come l’infortunato Nicolò Zaniolo e l'ex capitano Florenzi, che giocherà gli ottavi di Champions League contro l’Atalanta con il suo Valencia: al loro posto sono stati inseriti Cetin, escluso per la fase a gironi, e i nuovi arrivati Villar e Carles Perez. Escluso l’altro nuovo acquisto Ibanez mentre c’è Amadou Diawara, che in giornata riceverà il responso sull’eventuale operazione. Fuori anche Davide Zappacosta, che è sulla via del recupero per la rottura del crociato. Da segnalare la presenza nella lista B dedicata ai giovani di Alessio Riccardi, gioiellino di mercato in passato avvicinato alla Juventus.

La lista della Roma per l'Europa League

Questa la lista completa di Paulo Fonseca per la seconda fase dell’Europa League 2019/2020:

Portieri: Pau Lopez, Mirante, Cardinali (Under 21, lista B)

Difensori: Smalling, Kolarov, Cetin, Santon, Fazio, Mancini, Spinazzola, Calafiori (Under 21, lista B)

Centrocampisti: Cristante, Pellegrini, Villar, Veretout, Pastore, Diawara, Mkhitaryan, Riccardi (Under 21, lista B)

Attaccanti: Perotti, Dzeko, Under, Kalinic, Perez, Kluivert.

Gent-Roma, settore ospiti esaurito

C'è voglia di Europa tra i supporters giallorossi. Secondo riportato da Il Tempo qualche giorno fa, sono già esauriti tutti i biglietti per la trasferta in Belgio contro il Gent, in programma il 27 febbraio: saranno circa 1000 i supporters capitolini a tifare per il passaggio del turno dei loro beniamini.