Via libera definitivo per il nuovo stadio della Roma: i lavori per il nuovo impianto da 52mila posti partiranno nel 2015 per concludersi entro il 2017, in modo da consentire a Francesco Totti di poterci giocare prima del ritiro. Il nuovo okay è arrivato lunedì anche dall'Assemblea Capitolina, e così adesso toccherà solo alla regione dare l'ultimo via libera che permetterà il montaggio dei cantieri vero e proprio: entro 180 giorni dall'approvazione regionale arriverà quindi la fatidica "prima pietra", che segnerà l'inizio dei lavori ufficiali.

"Quest'opera porterà un miliardo e mezzo di investimenti stranieri a Roma", ha spiegato il sindaco Ignazio Marino, "ed oltre tremila posti di lavoro già solo nella fase di realizzazione". Adesso alla Regione bisognerà portare il progetto definitivo, con le varie modifiche effettuate durante l'aggiornamento del progetto. "Mi auguro che si concretizzino due traguardi che mi stanno particolarmente a cuore: il nuovo Stadio e le Olimpiadi del 2014", ha aggiunto Francesco Totti, che dunque dovrà dunque attendere relativamente poco prima di giocare nel nuovo stadio, "Sono grandi chance per la nostra città, non solo dal punto di vista sportivo". Infine, anche James Pallotta ha celebrato il via libera dell'Assemblea Capitolina: "Congratulazioni a tutti i Romani per questo storico giorno per la città e per il Club. Aspettiamo tutti di giocare nel nuovo Stadio delle Roma", ha detto il presidente giallorosso in una nota stampa. L'entusiasmo è alle stelle: in casa giallorossa è già partito il conto alla rovescia. Poi, il nuovo "Stadio della Roma" sarà finalmente realtà, magari già nel 2017.