Un pareggio che non muove la classifica, tanta rabbia per alcune decisioni arbitrali e due infortuni che complicano e non poco il lavoro dello staff tecnico giallorosso. Il match che la Roma di Paulo Fonseca (espulso dall'arbitro Massa) ha giocato contro il Cagliari fa ancora discutere e preoccupare i tifosi romanisti per le condizioni di Edin Dzeko: uscito dall'Olimpico con il ghiaccio in faccia a causa di un colpo allo zigomo.

Costretto dopo la partita a farsi visitare a Villa Stuart, clinica romana che ha ospitato anche Diawara per l'imminente operazione al ginocchio destro (per lui si tratta di lesione al menisco), l'attaccante bosniaco ha così ricevuto la brutta notizia della doppia frattura all'arco zigomatico destro: un infortunio che costringerà il giocatore a fermarsi e probabilmente a rinunciare alla chiamata della sua nazionale per i prossimi impegni di qualificazione a Euro 2020 contro la Finlandia e la Grecia.

Petrachi spiega i motivi dei tanti infortuni

A confermare l'entità del problema della punta romanista, colpita al minuto numero 85 da una testata di Mattiello, è stato direttamente il club di James Pallotta, che ha contestualmente comunicato anche l'intervento chirurgico al quale sarà sottoposto nelle prossime ore Edin Dzeko. Quelli di Diawara e del bosniaco, sono gli ultimi infortuni di una lunga serie che in queste prime giornate di campionato ha colpito la formazione di Paulo Fonseca.

Nei giorni scorsi si erano infatti già dovuti fermare Perotti, Cengiz Under, Pellegrini, Mkhitaryan e Zappacosta. Un problema, quello degli infortuni, che Gianluca Petrachi ha provato a spiegare tirando in ballo anche le condizioni del campo d'allenamento giallorosso: "Perché tutti questi infortuni? Qualche problemino lo abbiamo sui campi di Trigoria che sono sabbiosi e abbastanza duri – ha spiegato il direttore sportivo a Rai Sport – Stiamo valutando la situazione, abbiamo già rifatto un primo campo e cercheremo di ristrutturare anche gli altri. Mi auguro sia questo il problema reale che abbiamo a Trigoria".