La Roma ci mette un'ora per avere la meglio all'Olimpico sul Brescia, orfano del ‘ribelle' Balotelli ma a guastare parte della festa giallorossa ci pensa la moviola in campo che annulla una rete a Nicolò Zaniolo per poi convalidarne una Dzeko. La gara è già in mano ai padroni di casa, con un 2-0 firmato dai difensori Smalling e Mancini che hanno trovato la via della rete senza necessità di revisioni con l'aiuto dei filmati.

Tutto accade nel giro di pochi minuti, tra il 63′ e il 66′ quando l'arbitro Di bello inizia il suo lungo dialogo con i responsabili del VAR per due volte. Nel primo caso – rete di Zaniolo – il gol verrà annullato, nel secondo (rete di Dzeko) verrà convalidato. In entrambe le situazioni, la scelta del direttore di gara e degli addetti al VAR appaiono corrette.

Zaniolo, rete da annullare: la palla è uscita prima

Nell'azione che porterà il centrocampista giallorosso a festeggiare momentaneamente la rete personale che porta il risultato sul 3-0, prima di essere annullato, Di Bello non si accorge della sfera che esce dal campo. Per capirlo è necessario un consulto con i moviolisti che come da protocollo in questi casi hanno il dovere di intervenire e indirizzare l'arbitro. Dalle immagini la scelta di non convalidare la rete a Zaniolo appare corretta: No gol per la Roma e risultato che resta immortalato sul 2-0.

Corretta la decisione su Dzeko: non è fuorigioco

Passano pochi istanti, tre minuti per l'esatezza che la Roma ristabilisce le distanze: questa volta a inserire la palla nella porta bresciana è Dzeko che approfitta di uno svarione difensivo per infilare Joronen per la terza volta, a pochi centimetri dalla linea di porta. Anche in questo caso, un veloce check con il VAR: Di Bello deve controllare se l'azione sia viziata da un fuorigioco ma non è così. L'attaccante giallorosso è dietro la linea dei difensori bresciani, la rete può venire facilmente e correttamente convalidata.

4-0 da annullare: Dzeko è in offside

La quarta rete della Roma, che arriva su un tiro da fuori area e controllo e gol di Dzeko è invece da annullare, come è avvenuto all'81' quando il guardalinee ha richiamato l'attenzione di Di Bello per una posizione irregolare dell'attaccante bosniaco. Effettivamente, Dzeko è al di là dei difensori quando riceve palla e poi segna.