Lo ricordate Philippe Senderos?  Difensore svizzero, classe '85, ha militato a lungo nella nazionale elvetica e che ha vestito anche le prestigiose maglie di Arsenal e Milan, con una lunga parentesi di fine carriera negli Stati Uniti. Bene, è tornato a giocare in Europa mai stanco del pallone tanto da decidere di firmare per il Chiasso, in Svizzera, sotto la guida di mister Accoppi.

Ritorno in patria, in seconda divisione elvetica

Senderos ha scelto la strada di casa per far parlare ancora una volta di sè. Ha lasciato l'America, svincolatosi dagli Houston Dynamo, nella Major League Soccer statunitense. Nel calcio a stelle e strisce il difensore elvetico ha collezionato negli ultime due stagioni 19 presenze con 4 reti, vincendo anche una U.S. Open Cup nel 2018. Ora, il rientro tra le mura amiche del proprio Paese a difesa dei colori del Chiasso, in seconda divisione elvetica.

Il Chiasso punta su di lui per la salvezza

E' stato un nuovo acquisto per il chiasso di Stefano Accoppi che naviga in acque agitatissime: dopo 6 giornate di campionato è infatti solitario all'ultimo posto della classifica. Con Senderos l'obiettivo è risalire la china, ritornare in zona salvezza e – trovando nuovi equilibri – ottenere la permanenza in seconda divisione in modo tranquillo.

La triste parentesi rossonera nel 2008/2009

Philippe Senderos, comunque, forse se lo ricordano i tifosi del Milan perché il difensore elvetico vestì anche la maglia del Diavolo. Fu un'unica stagione in rossonero, quella 2008/2009, dove arrivò a Milano in prestito dall’Arsenal. Non fu una parentesi felicissima perché il giocatore fu limitato da diversi problemi fisici, riuscendo ad esordire con la maglia rossonera solamente il 6 novembre 2008. Di quello sbiadito ricordo restano le sole 14 presenze in tutte le competizioni prima del ritorno a Londra.