Gareth Bale si allontana giorno dopo giorno dal Real Madrid e contestualmente sta per diventare un grande uomo mercato. Il gallese per la seconda volta consecutiva è stato escluso dall’elenco dei convocati da Zinedine Zidane. Questa seconda esclusione giunge a pochi giorni dalle velenose dichiarazioni dell’agente del gallese che aveva, senza mezzi termini, accusato il tecnico francese.

Bale non convocato da Zidane, verso l’addio al Real Madrid

Nella conferenza stampa della vigilia del match con la Real Sociedad, Zidane non è voluto tornare sulle parole furenti del procuratore di Bale e ha tagliato corto dicendo: “Non voglio parlare dell’agente di Bale”. Ma il caso è aperto, perché l’esterno che decise l’ultima finale di Champions League con un gol fantastico è di fatto già un separato in casa e dopo i fischi del Bernabeu e l’esclusione per il match con il Villarreal ne subisce un’altra. Adesso Bale sta per diventare un uomo mercato.

L'elenco dei convocati: Portieri: Courtois, Luca e Altube; Difensori: Carvajal, Vallejo, Nacho, Marcelo; Centrocampisti: Kroos, Modric, Casemiro, Valverde, M. Llorente, Asensio, Brahim, Isco; Attaccanti: Mariano Diaz, Benzema , Lucas Vázquez, Vinicius Jr.

L’attacco dell’agente di Bale a Zidane

Barnett, il procuratore di Bale, nei giorni scorsi era stato durissimo, se l’era presa con i tifosi del Real che avevano fischiato il talentuoso giocatore ‘blancos’: “Francamente dovrebbero vergognarsi, Gareth merita il massimo rispetto, il modo in cui è stato trattato dai sostenitori del Real Madrid è una vergogna, dovrebbero baciargli i piedi”, poi aveva messo nel suo mirino Zizou: “Bale vuole rimanere, ma non sono sicuro che il signor Zidane voglia farlo restare. Bale è stato ed è, a mio parere, uno dei tre o quattro migliori giocatori del mondo. Il signor Zidane non ha però lo stesso mio pensiero”. Infine parlando con Marca ha parlato di Premier League: “Bale in Inghilterra? Può essere, se qualcuno mette la mano in tasca e ci paga ciò che meritiamo… ma si tratta di un sacco di soldi”.