Il Real Madrid dovrà rinunciare a Eden Hazard per la sfida in programma contro il Barcellona, il 18 dicembre al Camp Nou. Il ‘Clasico' della Liga, dunque, farà a meno di una delle sue stelle perché il belga non ha ancora recuperato dall‘infortunio subito lo scorso 26 novembre, in occasione del match di Champions League contro il Paris Saint-Germain quando il belga è uscito dolorante al minuto 69 per un problema alla caviglia al suo posto è entrato Gareth Bale.

Al momento dell'uscita dal campo, si era temuto subito il peggio e per molti si poteva trattare di frattura della caviglia destra. Poi, però, i primi esami strumentali avevano scongiurato tutto confermando però una violenta contusione che sarebbe dovuta guarire entro 10 giorni. Purtroppo, però, a distanza di poco più di una settimana dallo stop, per l'estro belga i tempi di recupero sembrano prolungarsi oltre alle aspettative.

Le immagini di Hazard in stampelle

Il motivo di tanto pessimismo è stato acuito perché Hazard è stato immortalato dalla stampa spagnola nella serata di mercoledì ancora in stampelle, mentre stava uscendo da un ristorante, dove si era recato accompagnato in macchina da Courtois. Immagini che dimostrerebbero al di là di ogni possibile dubbio che la guarigione è ancora lontana e la partita con il Barcellona troppo vicina per pensare che il Real Madrid e Zidane rischino il talento belga.

Recupero lento: rientro nel 2020?

Le condizioni di Hazard continuano a preoccupare, nonostante il belga si rechi tutti i giorni a Valdebebas per fare fisioterapia. I legamenti non dovrebbero essere interessati dalla distorsione, ma l'ottimismo che si era palesato nelle ore successive all'infortunio (scongiurata la frattura) è scomparso giorno dopo giorno. Adesso, al di là di un Clasico che oramai è perduto, la preoccupazione principale è capire i tempi di recupero: c'è chi teme che Hazard debba restare fermo ancora a lungo e ritornare solo nel 2020.