Non è un'annata eccezionale questa per il Manchester United, che però nonostante qualche sconfitta di troppo è ancora in corsa in tutte le manifestazioni. Il lavoro di Solskjaer è complicato e lo è diventato ulteriormente a causa degli infortuni dei suoi big. Pogba si è operato recentemente per sistemare il problema alla caviglia e starà fuori ancora per qualche settimana, e ora ai box è costretto a fermarsi anche Marcus Rashford, attaccante di ventidue anni che da tempo è una delle stelle dei Red Devils ed è nel giro della nazionale inglese. Il giovane bomber non giocherà per almeno un paio di mesi.

Frattura da stress per Rashford, stop di almeno 2 mesi

Rashford ha subito un brutto infortunio nella partita di FA Cup con il Wolverhampton, il replay vinto per 1-0 dai Red Devils. Le immagini non lasciavano presagire nulla di nuovo, il giocatore non è stato convocato per la partita di Liverpool e dopo il ko incassato a casa di Klopp, il tecnico Solskjaer ha parlato dell'infortunio di Rashford che rischia di tornare solo per il rush finale della stagione:

Ha subito un brutto infortunio. È una frattura da stress, è successo contro il Wolverhampton.  Marcus è stato sfortunato, starà fuori per un po'. Tornerà dopo la pausa di metà stagione. Non so quanto tempo starà fuori, non sono io il dottore. Normalmente una frattura da stress ha bisogno di sei settimane per guarire. Quindi dopo avrà bisogno di tempo per la riabilitazione.

Marcus Rashford, il bomber del Manchester United

L'Inghilterra in questo momento è senza i due suoi centravanti, perché è fuori anche Harry Kane (stop di almeno quattro mesi). Rashford a suon di gol si è guadagnato il posto di bomber di scorta della nazionale di Southgate (che comunque ha tanti giocatori offensivi, e in caso di forfait multipli potrebbe sempre convincere Vardy a tornare). Rashford in questa stagione ha realizzato 14 gol in 22 partite di Premier League, e complessivamente 19 in 31 coppe comprese.