Di segnali ne ha già mandati tanti, ora ne arriva un altro molto pesante. Mino Raiola, da San Siro, dove ha seguito Milan-Juve di Coppa Italia, ha dichiarato che Paul Pogba vuole tornare a giocare con la Juventus: “L’Italia è la sua seconda casa e poi alla Juve serve un centrocampista forte come lui”. L’agente ha parlato anche di Ibra, de Ligt e di Donnarumma, che dovrebbe rinnovare con i rossoneri.

Paul Pogba vuole la Juve

Un’apertura forte quella di Mino Raiola che senza mezzi termini ha detto che il centrocampista del Manchester United non vede l’ora di tornare a Torino, dopo essere andato via nell’estate del 2016. Il centrocampista campione del mondo con la Francia dopo Euro 2020 potrebbe lasciare la Premier League:

Come per Ibra anche per Pogba l’Italia è una seconda casa e non gli dispiacerebbe tornare alla Juve, ma ne riparleremo dopo l’Europeo. Lui vuole competere ai massimi livelli, ma non certo può scappare adesso se le cose non vanno bene.

L’eterno Ibra e de Ligt

Dopo aver bacchettato il tecnico della Juventus: “Il gioco di Sarri non lo abbiamo ancora visto e non so perché”, Raiola ha parlato del duello tra due ‘suoi’ giocatori Ibrahimovic e de Ligt, uno scontro generazionale tra un attaccante del 1981 e un difensore classe 1999:

Zlatan contro Matthijs è stato un duello emozionante per me. Vedo un’epoca nuova entrare e un’epoca che sta agli ultimi sgoccioli anche se potrebbe durare ancora 10 anni. Certo, per De Ligt sarebbe stato meglio avere professore Chiellini a fianco perché è difficile essere buttato subito a mare. Ibra The sky is the limit.

Il rinnovo di Donnarumma

Non vuole tornare al caos di tre anni fa Raiola, che non parla del rinnovo di Donnarumma ma al tempo stesso fa capire che qualcosa potrebbe cambiare la prossima estate, esattamente dopo gli Europei quando i giochi potrebbero ripartire:

Non vogliamo fare un polverone. Non è il momento per parlare del rinnovo. Donnarumma sta bene, è tranquillo e ha un contratto. È importante per il Milan, poi ci saranno gli Europei. Bisogna anche vedere cosa vogliano fare i rossoneri.