La vicenda degli insulti razzisti a Mario Balotelli è culminata con la sospensione fino a giugno 2030 del capo ultrà del Verona, Luca Castellini: fino a quella data non potrà né andare in Curva né mettere piede all'interno dello stadio Bentegodi. Una porzione dell'impianto, il settore ‘poltrone est' è stato chiuso dal giudice sportivo (per una giornata e con effetto immediato) in seguito a quanto accaduto domenica scorsa quando la gara tra Hellas e Brescia venne interrotta per i cori razzisti nei confronti del calciatore. L'attaccante reagì calciando il pallone verso il settore dal quale arrivarono gli insulti e nel post partita pubblicò una serie di messaggio sui social network per denunciare quanto accaduto.

Balotelli ha ricevuto la solidarietà di compagni di squadra, avversari, club e dello stesso presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, che s'è schierato al suo fianco. Accanto a lui anche Raffaella Fico, la ex compagna e madre di Pia, la piccola nata dalla relazione con la show girl.

Ho incontrato Mario dopo la partita con il Verona – ha ammesso la donna nell'intervista a Rai Radio1, nel corso della trasmissione ‘Un Giorno da Pecora' -. Era triste e nervoso, credo sia una reazione normale. A chiunque fa male esser insultato.

"Non sarà mai del tutto italiano". Sono queste le parole che hanno alimentato le polemiche delle ultime ore. Frasi pronunciate dallo stesso capo ultrà che ha definito "una pagliacciata" la reazione del calciatore e una "goliardia" quegli ululati. Frasi che, al netto della presa di posizione del Verona, gli hanno procurato il duro provvedimento interdittivo da parte della società scaligera, anch'essa nell'occhio del ciclone per aver inizialmente sminuito la portata di quanto verificatosi allo stadio.

Mario è italiano a tutti gli effetti – ha aggiunto Raffaella Fico -. È un peccato che non si riesca ancora a isolare questi facinorosi. E credo sia anche normale che a furia di subire certe cose una persona possa anche reagire. Sono convinta che qualcosa stia cambiando però. Il mio rapporto con Mario? Siamo solo molto amici, come genitori.