L’esperienza di Adrien Rabiot con il Paris Saint Germain forse terminerà già tra poche settimane. Il centrocampista non ha accettato la proposta di rinnovo e sa che a fine stagione andrà via, chi lo prenderà lo farà a costo zero. Rabiot da tempo piace alla Juventus ma è un obiettivo soprattutto del Barcellona. Il braccio di ferro tra il calciatore e il club è iniziato da tempo e il tecnico Tuchel ha deciso di vietare al giocatore l’accesso agli spogliatoi il giorno della partita.

Tuchel esclude Rabiot

La rottura è stata consumata in queste ultime settimane tra Rabiot e il Paris Saint Germain, che andrà via a costo zero. Il club dalla proprietà qatariota dopo aver saputo ufficialmente che il nazionale francese non rinnoverà ha annunciato che Rabiot rimarrà in panchina a tempo indeterminato. Il tecnico Tuchel però ha deciso di punire ulteriormente il calciatore e ha stabilito che Rabiot non potrà nemmeno accedere agli spogliatoi nel giorno della partita. Il direttore sportivo del Paris Antero Henrique ha spiegato la decisione e l’ha motivata dicendo che il club si è sentito preso in giro da Rabiot e dal suo entourage:

C’è stato un lungo e positivo dialogo per il rinnovo del contratto e il PSG si è impegnato ad accettare tutte le condizioni volute da Rabiot. Poi è arrivato questo spiazzante dietrofront. Irrispettoso per il club e per i tifosi, soprattutto da parte di un giocatore che veste i nostri colori dalle giovanili.

Rabiot, quanti trofei vinti con il PSG

Adrien Rabiot a quindici anni è diventato un calciatore del Paris Saint Germain con cui ha sempre giocato, con l’eccezione di sei mesi di prestito al Tolosa. In questa stagione ha disputato 22 partite e realizzato 2 gol, complessivamente ha giocato 230 partite e segnato 24 gol. Con il Paris ha vinto diciotto trofei, cinque successi in Supercoppa e Coppa di Lega e quattro in Ligue 1 e Coppa di Francia.