Dai dubbi sul dove far giocare il Clasico a quelli sul quando. La supersfida Barcellona-Real Madrid inizialmente in programma il prossimo 26 ottobre al Camp Nou è stata rinviata alla luce dei motivi di sicurezza legati alla manifestazione contro le sentenze che hanno condannato i leader separatisti catalani. Inizialmente si era ipotizzata un'inversione di campo tra il match d'andata e quello di ritorno. Una soluzione sgradita ad entrambi i club che ora dovranno trovare l'accordo sulla nuova data, a dicembre.

Perché Barcellona-Real è stata rinviata

In Spagna continua a tenere banco il caso del Clasico. Dopo il Barcellona, anche il Real Madrid si oppone alla richiesta di invertire il campo, facendo giocare l'andata inizialmente in programma il 26 ottobre al Bernabeu e il ritorno dell'1 marzo al Camp Nou per i timori di incidenti dopo le sentenze del "Proces", il processo a carico dei leader catalani per i fatti che portarono alla dichiarazione unilaterale d'indipendenza della Catalogna nell'ottobre 2017.

Quando si giocherà il Clasico Barcellona-Real Madrid

Le ultime notizie provenienti dalla stampa spagnola raccontano della decisione del Comitato per le competizioni della Federazione spagnola di calcio di rinviare la super sfida tra Barcellona e Real Madrid. Si giocherà certamente al Camp Nou dunque, anche se bisognerà trovare un accordo sulla data precisa. La Federcalcio ha proposto mercoledì 18 dicembre e a quanto pare sia i catalani che le merengues concordano. A questo punto manca solo il sì della Liga, che però vorrebbe anticipare il Clasico al 7 dicembre. Una soluzione che che pero' porterebbe allo slittamento delle due gare previste per quel sabato, ovvero Barcellona-Maiorca e Real-Espanyol. Sia Maiorca che Espanyol avrebbero dato l'ok, con le due gare della 16esima giornata che verrebbero anticipate al 4 dicembre, garantendo cosi' a Barcellona e Real gli stessi giorni di riposo prima del Clasico