E' tempo di una nuova partita per l'Italia del ct Roberto Mancini che rincorre l'ennesimo successo consecutivo per riscrivere la storia azzurra in questo spicchio di stagione. Nulla di eclatante, si tratta della ricerca di una nuova vittoria contro l'Armenia per prolungare la striscia di successi consecutivi, in attesa poi di dare il meglio di sé nei momenti che contano come per l'Europeo estivo. Sarò dunque, un nuovo test match che varrà essenzialmente per le statistiche e per chi scenderà in campo, perchè si prevede un ricco turn-over che darà possibilità a diversi giocatori di mettersi in mostra con la maglia della Nazionale.

Nel Girone J l'Italia è imbattuta: 9 vittorie su 9 uscite ufficiali. Un record che era impensabile ad inizio ciclo, ma che con Mancini in panchina è diventato realtà. In totale il ct è reduce dalle 10 vittorie consecutive sulla panchina azzurra e contro l'Armenia, lunedì 18 novembre, punta a dare seguito alla striscia record in azzurro.

Nuovo turn-over contro l'Armenia

Per farlo, Mancini ha in mente di rivoluzionare la propria Italia, con una nuova formazione da schierare dal primo minuto, dando così possibilità a quasi tutti i convocati di ritagliarsi il loro momento di gloria in vista delle convocazioni definitive per Euro 2020. Oramai il tempo stringe, le occasioni sono sempre meno e Mancini dovrà fare delle scelte, precise e funzionali.

Due bovità: Zaniolo e Castrovilli

I movimenti maggiori nel classico 4-3-3 azzurro saranno in avanti dove ci sarà probabile spazio dal 1′ per il centrocampista giallorosso Zaniolo. Andrà a comporre il tridente offensivo dove giocheranno anche Immobile e Chiesa.  In porta ci sarà Sirigu, davanti a lui ecco il napoletano Di Lorenzo e l'interista Biraghi sulle fasce, con la coppia centrale formata da Bonucci e Romagnoli. A centrocampo ci sarà il  doppio play con la strana coppia JorginhoTonali. I due saranno affiancati da Castrovilli, altra novità azzurra, all'esordio da titolare.

Le probabili formazioni

ITALIA (4-3-3): Sirigu; Di Lorenzo, Bonucci, Romagnoli, Biraghi; Castrovilli, Jorginho, Tonali; Zaniolo, Immobile, Chiesa. CT: Mancini

ARMENIA (5-4-1): Hayrapetyan; Hambardzumyan, Ishkhanyan, Calisir, Haroyan,  K.Hovhannisyan; Barseghyan, Grigoryan, Yedigaryan, Vardanyan; Karapetyan. CT: Khashmanyan