Il sesto turno di qualificazione ai prossimi campionati Europei, dopo i tre punti colti dall'Italia in Finlandia, ha regalato altre partite spettacolari. In attesa delle ultime sfide in programma nelle prossime ore, in serata sono tornate in campo molte big: tra queste anche Germania, Olanda, Croazia, Polonia e Belgio. La gara dei tedeschi contro l'Irlanda del Nord era tra le più attese: un match che la formazione del commissario tecnico Joachim Loew ha affrontato con la giusta determinazione.

Al Windson Park di Belfast, la Germania ha infatti battuto gli irlandesi grazie alle reti di Halstenberg e Gnabry. Neuer e compagni hanno conquistato una vittoria preziosa, che rilancia la Nazionale teutonica in testa al gruppo C (insieme all'Irlanda del Nord) e tiene a distanza di sicurezza l'Olanda di Ronald Koeman, che dopo la vittoria di Amburgo ha passeggiato in Estonia con i gol di Depay, Wijnaldum e la doppietta di Babel.

 

Modric non salva i suoi dalla figuraccia

Nel girone E, il risultato più clamoroso è arrivato da Baku dove l'Azerbaigian ha fermato sul pari la Croazia. Il mezzo passo falso di Modric e compagni ha così permesso alla Slovacchia (vittoriosa in Ungheria) di raggiungere i magiari al secondo posto e avvicinarsi alla vetta del gruppo: al momento ancora in mano ai vicecampioni del mondo. La stessa situazione di equilibrio la si trova anche nel raggruppamento G, nel quale ci sono ben cinque squadre divise da pochi punti.

La capolista Polonia non è andata oltre lo 0-0 casalingo contro l'Austria (Piatek in panchina per tutti i 90 minuti), mentre la Slovenia di Ilicic ha vinto a fatica su Israele grazie alla rete del 3-2 arrivata poco prima del triplice fischio finale. Ad approfittare della battuta d'arresto dei polacchi, anche la Macedonia del Nord che ha vinto 2-0 sulla Lettonia (in rete anche Pandev).

Lukaku accende il Belgio

Infine nel girone I, il Belgio ha vinto a mani basse in Scozia con un netto 4-0. Dopo la rete dell'interista Lukaku, i Diavoli Rossi hanno infatti dilagato con Vermaelen, Alderweireld e De Bruyne. Lo stesso risultato è arrivato anche da Malta (battuta da Cipro), mentre la Russia ha vinto di misura (1-0) a Kaliningrad nella sfida con il Kazakistan. Grazie a questi risultati, Belgio e Russia sono dunque ad un passo dalla matematica qualificazione ad Euro 2o2o.