Ha scelto Instagram Andrea Melani per dare l'annuncio del suo addio al calcio giocato. Poche parole, ma capaci di toccare il cuore quelle del giovane difensore di proprietà della Juventus che è stato costretto ad appendere le scarpette al chiodo a causa di problemi cardiaci. Ha provato in tutti i modi ad inseguire il suo sogno il 19enne che alla fine si è arreso al verdetto impietoso dei medici. Titoli di coda sull'attività agonistica dunque per Melani che però terrà vivo il suo feeling con il pallone intraprendendo un altro tipo di carriera sempre nel mondo del calcio e sempre alla Juventus.

Il giovane Melani dice addio al calcio giocato dopo i problemi al cuore

Andrea Melani dunque ha annunciato il suo addio prematuro al calcio giocato con un messaggio su Instagram. Nello stesso ha ripercorso le tappe della sua carriera, ma soprattutto ha fatto chiarezza sulle sue condizioni di salute. Tutto è iniziato nello scorso luglio, quando gli sono stati diagnosticati i problemi cardiaci nel corso di un controllo: "7-07-2017. Giorno che non scorderò mai. Durante la visita medica mi viene diagnosticato un problema cardiaco. Da qui in avanti numerose visite, ma nulla da fare. Purtroppo l’esito è che non posso più giocare a calcio. Il lato positivo è che il problema non comporta pericolo nella vita quotidiana. Ci tenevo a ringraziare , le società in cui ho giocato, da dove sono partito il C.F.2001, passando per Prato, la Juventus (in modo particolare), poi il Carpi. Grazie di tutto, grazie CALCIO.".

La carriera di Andrea Melani

S'interrompe dunque sul più bello la carriera di un difensore che sembrava pronto per il grande salto tra i professionisti. Il classe 1998 fu selezionato dalla Juventus che lo inserì nelle sue Giovanili prelevandolo dal Prato. I bianconeri lo girarono in prestito alla Primavera del Carpi con la volontà però di continuare a puntare su di lui con tanto di pre-contratto. Il 17 luglio del 2017 però la doccia fredda e l'annuncio sui problemi cardiaci con Melani che ha affrontato numerose visite specialistiche con la speranza di incassare un verdetto positivo. Alla fine però niente da fare per il ragazzo costretto ad appendere le scarpette al chiodo.

Melani racconta i suoi problemi cardiaci

In un'intervista rilanciata a Giovani Bianconeri, Melani è tornato a parlare del suo sogno infranto: "Quel brutto giorno? Era la classica visita medica che si fa in estate per poter ricominciare la stagione sportiva, e il dottore mi ha riscontrato questo problema dall’elettrocardiogramma. Sintomi con questa patologia non ne hai, quindi non ne ho mai avuti. In quel momento in realtà non pensavo fosse un problema così serio, quindi ero tranquillo. Col passare del tempo però cominciavo a preoccuparmi. La diagnosi è il Blocco di Branca Sinistra".

La Juventus pronta ad offrire un lavoro a Melani

La Juventus non ha mai lasciato solo il ragazzo e a tal proposito i dirigenti bianconeri hanno già comunicato al ragazzo la disponibilità ad offrirgli un nuovo impiego all'interno del club: "Nelle settimane successive al problema la Juventus si è presa cura di me iniziando a sottpormi alle varie visite specialistiche. L’holter per seguire i battiti durante il giorno, risonanza magnetica e infine l’elettrofisiologico. In tanti mi sono stati vicini in questi mesi, soprattutto la mia famiglia. Cosa farò da grande? Sicuramente proverò a rimanere nel mondo del calcio, chissà magari come allenatore o osservatore, non so ancora bene. Non sarà facile ma ci proverò. Juve? Mi hanno fatto sapere che mi avrebbero aiutato nel trovare qualcosa da fare. Mi sento molto fortunato nell’essere in una società seria come la Juventus, perché non tutte le squadre si sarebbero comportate così".

Gli allenamenti con Pirlo, Pogba e Buffon

Tanti i ricordi positivi, soprattutto quelli relativi agli allenamenti con i campionissimi bianconeri: "Ce ne sono tanti, da quando mi ha cercato il Prato, che già per me era un sogno, e poi addirittura la Juventus… Se ne devo scegliere uno però, l’allenamento in prima squadra con i vari Pirlo, Pogba, Buffon: un’emozione incredibile. Oltre ai bellissimi ricordi, mi ha formato tantissimo, sia dal punto vista calcistico, ma soprattutto come ragazzo".

A post shared by Andrea Melani ⚽️🍎 (@andreamelani23) on