Ufficialmente si può parlare di maledizione per i centravanti inglesi. Il 2020 è iniziato con l'infortunio di Harry Kane, il bomber del Tottenham, starà fermo almeno quattro mesi, c'è chi sostiene che l'Europeo lo vedrà da spettatore. Pochi giorni fa è finito ko anche Marcus Rashford, frattura da stress al piede. Il tecnico del Manchester United ha detto che lo stop sarà almeno di due mesi e mezzo. Mentre nella giornata di mercoledì ha subito un infortunio anche Tammy Abraham, giovane attaccante del Chelsea. E in Inghilterra in queste ultime ore c'è chi ha detto e scritto che bisognava convincere Vardy a tornare in nazionale. Ma stasera anche l'attaccante del Leicester ha subito un serio infortunio al ginocchio, anche il bomber delle ‘Foxes' rischia un lungo stop.

Infortunio per Jamie Vardy

Dopo aver perso domenica scorsa contro il Burnley, il Leicester si è riscattato e ha sconfitto 4-1 il West Ham. Tra i protagonisti però non c'è stato Jamie Vardy, bomber e calciatore simbolo delle ‘Foxes' che è stato costretto a lasciare il campo al 44′ del primo tempo a causa di un problema al ginocchio. Inizialmente sembrava il problema fosse alla coscia, e dunque fosse ‘solo' un problema muscolare, e invece nei momenti successivi si è diffusa la notizia di una possibile lesione al ginocchio di Vardy.

Vardy ko, il Leicester rischia di perdere il suo bomber

L'attaccante che comanda la classifica dei cannonieri, ha segnato 17 reti ed è davanti al ‘Kun' Aguero, al bomber dei Gunners Aubameyang, a Kane e ai tre fenomenali attaccanti del Liverpool, ora rischia di fermarsi per qualche settimana, ma c'è chi dice che il campionato di Vardy potrebbe essere finito nella partita contro il West Ham. E ora anche il c.t. Southgate trema perché Vardy sarebbe stato considerato con attenzione in una situazione di emergenza in attacco come questa.