Jurgen Klopp e Brendan Rodgers si stringono la mano al termine di un match molto tirato e deciso da un calcio di rigore a tempo scaduto. Il tifo di Anfield dedica cori al Liverpool che al 95° è riuscito a spuntarla sul Leicester conquistando l'ottava vittoria consecutiva (2-1) in campionato (Reds a punteggio pieno e per adesso a +8 sul Manchester City, secondo). Le attenzioni delle telecamere e dei tifosi vengono catturate dal parapiglia che si accende in campo tra Adam Lallana e Ayoze Perez.

La lite furibonda di Ayoze Perez con Milner, Lallana e Robertson

L'attaccante delle Foxes è furioso, contrariato per la decisione del direttore di gara (massima punizione assegnata per fallo di Marc Albrighton su Sadio Mané), il clima è teso e basta poco per accendere la scintilla: battibecca con alcuni avversari, ci sono anche Milner (autore del penalty) ed Andy Robertson faccia a faccia con l'avversario. Ricardo e Vardy evitano il peggio così come van Dijk interviene a fare da paciere evitando che quella mischia abbia conseguenze disciplinari.

La partita di Anfield, Reds di nuovo vincenti all'ultimo assalto. Era successo in Champions contro il Salisburgo (entrambe nello stesso girone del Napoli), il copione s'è ripetuto con il Leicester in campionato. Ancora una volta la formazione di Klopp trova la vittoria nei minuti finali del match. I reds erano passati in vantaggio con Mané poco prima dell'intervallo ma a dieci minuti dal termine era arrivata la rete di Maddison, un gol che aveva gelato i tifosi di Anfield. In casa, però, il Liverpool non si arrende mai e sa di poter contare sul tifo incessante della Kop. Capita così che al al 95′ James Milner raddoppi su rigore battendo con freddezza dagli undici metri. Ottava vittoria di fila.

L'infortunio shock a Lloris e il ko, momento nero per gli Spurs

Riflettori accesi sulla sconfitta del Tottenham contro il Brighton. Gli Spurs sembrano la brutta copia della squadra ammirata in Champions nella scorsa stagione: dopo il tracollo in Coppa contro il Bayern, cadono anche al cospetto di un avversario più modesto. La partita è stata segnata anche dall'infortunio shock capitato al portiere, Hugo Lloris, dopo pochi minuti: dolorante al braccio sinistro, è stato costretto a uscire dal campo in barella e con la maschera di ossigeno. Nelle altre partite l'Everton ha perso di misura col Burnley, cinquina-show dell'Aston Villa sul campo del Norwich (5-1) e pari a reti inviolate tra il Watford e lo Sheffield.

  • Premier League, risultati 8a giornata Brighton-Tottenham 3-0; Burnley-Everton 1-0; Liverpool-Leicester 2-1; Norwich-Aston Villa 1-5; Watford-Sheffield Utd 0-0; West Ham-Crystal Palace ore 18.30; 6/10 Arsenal-Bournemouth ore 15, Manchester City-Wolverhampton, Southampton-Chelsea, Newcastle-Manchester Utd ore 17.30.
  • Classifica in Premier dopo 8 giornate Liverpool 24 punti; Manchester City 16; Leicester 14; Arsenal, Burnley, West Ham 12; Bournemouth, Chelsea, Crystal Palace, Tottenham 11; Manchester Utd, Brighton, Sheffield Utd 9; Aston Villa 8; Everton, Southampton, Wolverhampton 7; Norwich 6; Newcastle 5; Watford 3.