German Pezzella da vero capitano ha trascinato la Fiorentina che con suo colpo di testa i viola ha sconfitto 1-0 la Spal e ha ottenuto i tre punti. Il gol dell’argentino ha regalato il primo successo a Iachini che conquista così tre punti molto pesanti. Pezzella si prende la copertina non solo per il gol, ma anche per la sua esultanza, perché il gol lo ha dedicato a Davide Astori, suo grande amico da cui ha ereditato la fascia di capitano.

L’omaggio di Pezzella, dopo il gol in Fiorentina-Spal, a Davide Astori

Questa è stata la settimana del ricordo di Astori, che era nato il 7 gennaio, e in quel giorno in tanti lo hanno voluto ricordare. Pezzella, che dello sfortunato difensore era un buon amico, a Davide Astori ha dedicato una poesia, meravigliosa, di Borges ‘Ausencia’. E oggi nel caldissimo finale di partita, in cui la Spal è andata a un passo dal gol dell’1-0, quando la Fiorentina ha trovato il vantaggio, anche con un pizzico di fortuna, il pensiero di Pezzella è andato subito all’amico Astori. Non ci ha pensato un attimo l’argentino che dopo aver visto il pallone entrare nella porta difesa da Berisha, è corso verso la tribuna e ha mandato un bacio al cielo, poi si è tolto la fascia, come se volesse omaggiare ulteriormente chi l’ha portata prima di lui e prima di essere travolto dall’abbraccio dei compagni di squadra.

Pezzella aveva già dedicato i suoi gol a Davide Astori

La Fiorentina, quando gioca in casa, ricorda sempre Astori, e spesso i calciatori viola nelle interviste o sui social hanno parlato del loro capitano, Pezzella è quello che lo fa più spesso. Lo scorso anno l’argentino si prese un paio di multe perché non volle usare la fascia di capitano imposta dalla Lega e utilizzò quella di Astori. E Pezzella già quando aveva fatto gol lo scorso anno, due volte, aveva dedicato la sua marcatura all’amico che non c’è più.