Il razzismo è un problema serio. In Italia, negli stadi, spesso si ascoltano cori offensivi e buuu nei confronti di calciatori di colore. Senza tornare alle offese a Koulibaly e quelle a Kean, dello scorso campionato, nei giorni scorsi c’è stato un opinionista tv che ha detto cose vergognose nei confronti del bomber dell’Inter Lukaku e poi c’è stato un comunicato del Verona che ha difeso i propri tifosi, dopo i cori contro Kessié e Donnarumma. In Inghilterra invece questo tema è preso molto sul serio. E non è bastato a Peter Beardsley essere stato una gloria degli anni ’80 e inizio ’90 per evitare ben otto mesi di squalifica.

Le accuse a Beardsley

L’ex attaccante della nazionale inglese e del Liverpool ha rivolto insulti razzisti a giocatori di colore mentre allenava la squadra Under 23 del Newcastle. Secondo quanto riportato dalla Football Association, Beardsley, che lo scorso marzo è stato esonerato dai ‘Magpies’, avrebbe dato della ‘scimmia’ a un calciatore di origine africana e avrebbe messo in dubbio l’età di calciatori di colore.

La squalifica di Beardsley

La Football Association che ha definito: “Senza dubbio razziste e completamente inaccettabili le parole dell’ex giocatore”, ha sospeso da qualsiasi attività calcistica per 8 mesi, fino al 29 aprile. Naturalmente Beardsley ha negato con forza queste accuse e si è definito ‘sorpreso e deluso’. L’ex calciatore ha peggiorato la sua posizione dicendo che alcuni giovani calciatori avrebbero inventato tutto sperando di trarre vantaggio da quelle accuse.

La carriera di Peter Beardsley

Nato nel gennaio del 1961, Beardsley è nato a Newcastle e dopo aver iniziato giovanissimo la carriera si è trasferito in Canada, la squadra della sua città lo riportò in patria nel 1983, quattro anni con i bianconeri poi il passaggio al Liverpool, con cui visse gli anni migliori della sua carriera. Due vittorie del campionato inglese, sei trofei in totale. Poi due anni all’Everton, quattro al Newcastle e tanti cambi di maglia prima del ritiro. Con l’Inghilterra ha disputato due Mondiali e un Europeo.