Dove si giocherà Barcellona-Real Madrid? La partita inizialmente in programma il prossimo 26 ottobre al Camp Nou, potrebbe invece giocarsi al Santiago Bernabeu. La Liga infatti ha chiesto alla Federcalcio iberica che le due squadre invertano l'ordine del Clasico di andata e quello di ritorno. Il motivo? Una scelta legata a questioni di sicurezza, visto che sabato 26 ottobre è prevista un'imponente manifestazione contro le sentenze che hanno condannato i leader separatisti catalani.

Barcellona-Real Madrid, potrebbe giocarsi a Madrid il 26 ottobre

Barcellona-Real Madrid ancora una volta fa discutere. La calda situazione politica in Catalogna condiziona anche il calcio in Spagna. La Liga infatti avrebbe chiesto alla  Federcalcio che Real Madrid e Barcellona invertano l'ordine dei "Clasico" tra il girone di andata e quello di ritorno e che la partita in programma al Camp Nou il prossimo 26 ottobre si giochi al Bernabeu per motivi di sicurezza (la seconda partita potrebbe così giocarsi al Camp Nou il 1° marzo).

Perché Barcellona-Real Madrid potrebbe essere invertita con Real Madrid-Barcellona

Perché Barcellona-Real Madrid del 26 ottobre potrebbe non giocarsi al Camp Nou ma al Bernabeu, con un inversione di campo con il Clasico di ritorno? Il motivo è legato ad una grande manifestazione prevista proprio a Barcellona in quella giornata per protestare contro le sentenze che hanno condannato i leader separatisti. Si temono disordini e tensioni, e dunque i vertici del calcio spagnolo starebbero pensando allo scambio dei match del 26 ottobre e del 1° marzo.

Il Barcellona dalla parte dei leader separatisti

Toccherà dunque al  ‘Comité de Competición' della Federazione spagnola decidere se approvare o meno l'inversione di campo della sfida tra Barcellona e Real. Il club blaugrana d'altronde ha preso posizione nei confronti della sentenza di condanna dei leader separatisti, attraverso un comunicato diramato pochi giorni fa: "Come la detenzione preventiva, anche la pena inflitta oggi non aiuta a risolvere il conflitto perché la prigione non è la soluzione. La risoluzione del conflitto in Catalogna deve provenire esclusivamente dal dialogo politico".