Che fine ha fatto Paolo De Ceglie? L'ex difensore della Juventus, che con i bianconeri ha conquistato quattro scudetti, ripartirà dall'America a 33 anni. In particolare dal Miami Beach, la nuova squadra a stelle e strisce (ma con imprinting italiano) che si sta preparando per la prossima stagione e con la quale firma un contratto fino al 2022 (e con la possibilità in futuro di restare tra le fila del club come dirigente). Appuntamento in calendario fissato per marzo prossimo, quando ci sarà il fischio d'inizio ufficiale, mentre il calciatore raggiungerà il gruppo a partire dal mese di gennaio.

  • La carriera di Paolo De Ceglie. L'ultima casacca indossata in Europa è stata quella del Servette: al club svizzero è giunto da svincolato, una volta chiusa la propria esperienza a Torino. Siena, Genoa, Parma e Olympique Marsiglia i club con i quali è stato protagonista nell'intervallo di tempo che lo ha visto in prestito per alcune stagioni. Cresciuto nella Juventus, De Ceglie ha fatto tutta la trafila fino alla prima squadra con la quale – oltre ai titoli in Serie A – ha anche conquistato una Supercoppa italiana e un Supercoppa con la Primavera.

Il Miami Beach Club de Futbol prende forma un po' alla volta intorno al progetto del presidente, Massimo Nicastro, e al suo Ceo&Founder Tony Iafrate. Al di là della campagna acquisti e di reclutamento dei calciatori funzionali al piano messo in cantiere, nei giorni scorsi è stato piazzato un tassello importante: si tratta dell'allenatore Jose Luis Villarreal. Il nome dell'ex calciatore della Juventus è considerato uno dei pezzi pregiati arrivati dall'Italia. Il prossimo, a giudicare dalle news che arrivano dall'altra parte del mondo, potrebbe essere ancora un ‘europeo': il riferimento è a Justin Hoyte, difensore del Cincinnati che in carriera ha vestito anche la maglia dell'Arsenal.