Come hanno votato i giornalisti della giuria che ha assegnato il Pallone d'Oro 2019? Lionel Messi ha trionfato per la sesta volta nella carriera, staccando Virgil van Dijk del Liverpool e il rivale di sempre, Cristiano Ronaldo. CR7 è sì salito sul podio ma è fermo a quota cinque trofei e lunedì sera la sua assenza a Parigi ha fatto molto rumore. Il portoghese, consapevole che il premio sarebbe stato attribuito all'argentino, ha disertato la kermesse e s'è recato al Gran Galà dell'Aic per ricevere il riconoscimento di miglior calciatore della Serie A, edizione 2018/2019. "Sono orgoglioso di averlo ottenuto in un torneo così difficile", ha ammesso sul palco sorridendo a denti stretti.

Quali sono stati i consensi espressi? Secondo il regolamento ogni membro della commissione poteva indicare cinque preferenze in ordine decrescente (dal maggiore al minore punteggio) così da comporre la classifica finale. Quello italiano era Paolo Condò, il giornalista della Gazzetta dello Sport e di Sky Sport: sulla sua scheda al primo posto c'era Virgil Van Dijk, poi Frenkie De Jong, Cristiano Ronaldo, Lionel Messi quarto e infine Sadio Mané.

Perché questa scelta? È una graduatoria stilata in base ai risultati ottenuti nelle diverse competizioni di club e a livello di nazionali: il colosso della difesa Reds ha conquistato la Champions, in Premier s'è rivelato tra i migliori del campionato e in Nations League ha chiuso al secondo posto (la sua Olanda è stata battuta in finale dal Portogallo); de Jong è stata una delle rivelazioni dell'Ajax giunto a un passo dalla finale di Coppa; CR7 ha sì conquistato lo scudetto al primo anno in Serie A e trascinato la selezione lusitana alla vittoria della Nations League ma in Europa s'è inchinato (assieme alla Juventus) ai giovani ‘lancieri'; solo quarta la Pulce, la cui stagione non è stata di certo irresistibile a livello di trofei; menzione per Sadio Mané per la vittoria della Champions e la finale di Coppa d'Africa raggiunta.

Alisson miglior portiere della stagione. Il giornalista Condò ha messo l'estremo difensore brasiliano in cima alla lista delle preferenze, tra i protagonisti assoluti del successo del Liverpool c'è sicuramente l'ex numero uno della Roma scelto davanti a Ter Stegen del Barcellona e Oblak dell'Atletico Madrid.