Manca solo l'ufficialità, ma l'accordo totale è stato trovato e la firma arriverà a breve. Pablo Daniel Osvaldo mette da parte la carriera musicale e tornerà a giocare a calcio. Osvaldo sarà un giocatore del Banfield. L'ultima partita da professionista l'ha giocata nel 2016.

Dal calcio alla musica, passando da Ballando con le Stelle

A 30 anni Osvaldo aveva detto basta calcio, non voleva giocare più ed era troppo giovane per fare l'allenatore. L'attaccante decise di dedicarsi alla sua grande passione: la musica, mise su una band e da cantante rock ha fatto numerosi concerti, anche in Italia. Lo scorso anno nel BelPaese ci è tornato, perché ha partecipato a ‘Ballando con le Stelle', storico programma di Rai 1, tra l'altro classificandosi al terzo posto. Ma a distanza di quasi quattro anni dall'ultima partita Osvaldo ha sentito forte il richiamo del campo e ha detto sì alla proposta del Banfield.

L'accordo con il Banfield

Aveva lasciato il calcio senza rimpianti, ma ora il profumo dell'erba tornerà a sentirlo da vicino. Osvaldo, secondo quanto riferito da media spagnoli, ha detto sì al Banfield, decisivo è stato l'incontro con il tecnico Julio Falconi, ex Boca, che già venerdì 3 gennaio dovrebbe averlo a disposizione.

La carriera di Osvaldo tra Juve, Roma, Inter, Boca e Nazionale

Prima di unirsi al gruppo rock ‘Barrio Viejo' Osvaldo aveva vestito le maglie di una dozzina di squadre, più della metà in Serie A. Le annate migliori le ha vissute alla Roma, con la Juventus invece ha vinto uno scudetto, anche se da comprimario. Osvaldo ha giocato anche con l'Inter, il Lecce, la Fiorentina, il Bologna e l'Atalanta. Il bomber, che ha disputato 14 partite con l'Italia, ha giocato anche in Portogallo (con il Porto), in Premier League (con il Southampton), in Argentina (con il Boca Juniors) e in Spagna (con l'Espanyol).