Con il poker con il Portogallo, Cristiano Ronaldo – se mai ce ne fosse stato bisogno – ha confermato la propria supremazia con la maglia della sua Nazionale (con cui ha vinto un Europeo e l'appena nata Nations League) confermandosi il migliore marcatore di sempre nelle Qualificazioni  e con ottimi margini di migliorare ancora. L'ennesimo primato personale di una carriera che appare ogni anno ricca di nuovi traguardi al di là dell'età anagrafica. Ma proprio in Nazionale, Cr7 non è però il primatista assoluto per realizzazioni, c'è chi ha fatto di meglio: si chiama Ali Daei ed è un giocatore iraniano.

Ali Daei, meglio di Cr7

Ali Daei si è ritirato dal calcio giocato oramai da più di 10 anni, nel 2007 ma è pur sempre il recordman assoluto per ciò che riguarda le reti siglate con la maglia di una nazionale. Dal 1993 al 2007, il giocatore di origini azere ha siglato con l'Iran 109 reti complessive, in in 149 incontri. Uno score impressionante che ad oggi lo pone sempre primo e l'unico calciatore ad aver superato la tripla cifra.

Cristiano, secondo assoluto

Anche Cristiano Ronaldo si deve inchinare di frone all'ex bomber dell'Iran perché Cr7 ha "solamente" 93 centri all'attivo con il Portogallo. Certo, Ronaldo ha margini enori di miglioramento e di certo raggiungerà e supererà Ali Daei, ma al momento si deve accontentare della seconda piazza. Davanti, terzo sul podio,  al mito ungherese Ferenc Puskas che si fermò a 84 gol.

Gli altri bomber nazionali

A impensierire Ronaldo non c'è quasi più nessuno in attività. Basti guardare alle sue spalle e vedere che al quarto posto ci sono altri ex campioni, come il giapponese Kakamoto (80 reti) e, quinto, lo zambese Chitalu (79 centri). Scorrendo la classifica, altri giocatori nelle prime posizioni si sono tutti ritirati (da Saeed per l'Iraq alla Perla Nera Pelè,  passando per il kwaitiano Abdullah, il malawaiano Piri, il saudita Majed).

Stracciato anche il rivale Messi

Insomma, Cristiano Ronaldo nell'ultimo decennio ha scavalcato molti colleghi, scalando la classifica, gol dopo gol, arrivando alle porte del Paradiso. Senza rivali, nemmeno Leo Messi. La Pulga, infatti, che è il primo tra i giocatori ancora in attività, con la sua Argentina è all'11° posto a 66 centri in Nazionale, un abisso rispetto a Cr7.