https://www.figcstore.com
in foto: https://www.figcstore.com

La Nazionale italiana lascia momentaneamente l'azzurro per vestirsi di verde. Questo il colore scelto per la terza maglia che la squadra di Roberto Mancini indosserà nella prossima sfida valida per le qualificazioni a Euro 2020 contro la Grecia, in programma sabato 12 ottobre allo Stadio Olimpico di Roma. Perché l'Italia ha scelto la maglia verde? Si tratta di un omaggio al periodo del Rinascimento, per celebrare i tanti giovani talenti che stanno contribuendo alla "rinascita" della nostra rappresentativa dopo il flop della mancata partecipazione ai Mondiali di Russia.

Nazionale, la nuova maglia è verde

La Nazionale italiana ha presentato la nuova terza maglia. La grande novità è rappresentata dal colore verde. Lo sponsor tecnico Puma infatti ha creato un kit "total green" con richiami dorati e colletto e bordi blu. Una divisa che vedremo subito in campo, con l'Italia che la indosserà in occasione del prossimo match valido per le qualificazioni a Euro 2020, all'Olimpico di Roma contro la Grecia il 12 ottobre. Una sfida che potrebbe ufficializzare l'accesso matematico alla fase finale della competizione continentale

Perché la nuova maglia della Nazionale italiana è verde

Perché lo sponsor Puma in linea con la Federazione ha deciso di lasciare momentaneamente l'azzurro per passare al verde? Si tratta di un omaggio al periodo rinascimentale per celebrare, come si legge sul sito ufficiale della Figc, "i tanti giovani talenti che stanno diventando sempre più protagonisti dei successi degli Azzurri". Motivi ispirati ai tessuti e all'architettura del Rinascimento, per un gruppo di calciatori che sta restituendo prestigio alla nostra Nazionale dopo il periodo difficile della mancata partecipazione ai Mondiali di Russia. Un colore che l'Italia ha già indossato in un'altra occasione, ovvero nella vittoria per 2-0 contro l'Argentina nel  dicembre 1954 allo Stadio Olimpico di Roma. Ora la Nazionale torna in verde con la speranza di festeggiare contro la Grecia la qualificazione a Euro 2020.