Il Napoli punta sulla continuità, che è un must nell’era De Laurentiis. Con un post sul profilo Twitter il club partenopeo ha annunciato il rinnovo del contratto del direttore sportivo Cristiano Giuntoli, che ha firmato un contratto quinquennale. Giuntoli era in scadenza a giugno, pochi mesi fa pareva fosse destinato all’addio, si era parlato anche di un forte interesse del Milan, ma non è così.

5 anni di contratto per Giuntoli

Dopo l’annuncio sui social del Napoli e di De Laurentiis, da Salisburgo, dove gli azzurri giocheranno giovedì sera in Europa League, Giuntoli ha parlato con i media e con felicità ha parlato del suo rinnovo, ha ringraziato il numero uno del club, ma anche l’a.d. Chiavelli, braccio destro di De Laurentiis:

Sono molto contento. Grazie in primis ad Andrea Chiavelli che mi ha scelto a Carpi, poi al presidente ed alla mia famiglia. Tante offerte? Qualche interesse c'è stato, ma il presidente sapeva che volevo restare. Dobbiamo crescere sempre calcisticamente e a livello societario, lottando per noi stessi. 

Il mercato del Napoli e le parole di Insigne

Giuntoli, che da quattro stagioni è al Napoli, ha commentato le parole di Insigne, che dopo il match con il Sassuolo ha detto: “Io vengo sempre criticato e questo mi fa male”, e soprattutto del prossimo calciomercato. Il d.s. partenopeo ha glissato sui nomi di Lozano, messicano del PSV, e Fornals centrocampista del Villarreal, ma ha dato un indizio importante, perché ha detto che lo zoccolo duro rimarrà e quindi non ci saranno partenze in massa:

Le parole di Insigne? Voleva vincere, come tutti. Il mercato? É imprevedibile, la forza del club è sempre stata di cambiare poco, tenere lo zoccolo duro e sarà ancora così secondo me. L'importante è prendere ragazzi funzionali al progetto. Lozano e Fornals? Non li conosco ce ne sono tanti bravi in giro. É prematuro.