Il Napoli ha già conquistato due dei suoi obiettivi stagionali: è qualificato per la prossima Champions League e ha anche matematicamente ottenuto il secondo posto, il terzo negli ultimi quattro campionati. Ancelotti per tenere alta la motivazione dei suoi calciatori ha detto di voler chiudere la stagione con almeno 80 punti. Per riuscirci i partenopei devono conquistarne sette nelle ultime tre partite. Contro la Spal non ci sarà Mertens, il duo offensivo sarà formato da due ex dell’Ajax: Milik e Younes.

La formazione del Napoli per la sfida con la Spal

Alle 18 di domenica 12 maggio il Napoli scenderà in campo a Ferrara contro la Spal, l’undicesima della classe che ha appena conquistato la salvezza. In porta ci sarà Meret, Ospina a causa di problemi familiari, piuttosto seri, è volato in Colombia. In difesa con Koulibaly c’è Albiol, da decidere invece gli esterni favoriti Malcuit e Ghoulam. Il centrocampo sarà quello titolare con Fabian Ruiz e Allan centrali, Callejon e Zielinski esterni. Mertens è infortunato, il Napoli perde senza dubbio il giocatore più in forma. Davanti ci saranno Milik e Younes, che Ancelotti sta testando in queste ultime settimane. Non ci sarà nemmeno Insigne, pure lui non al meglio. Le punte di scorta sono Verdi e il giovanissimo Gaeetano.

I convocati del Napoli per la partita con la Spal

Ancelotti ha convocato appena diciotto calciatori, tanti gli indisponibili, nell’elenco anche due elementi della primavera: il portiere D’Andrea e l’attaccante Gaetano, spesso aggregato e che ha avuto modo di esordire già con la prima squadra in Coppa Italia. Ecco i convocati: Portieri: Meret, Karnezis, D’Andrea; Difensori: Albiol, Malcuit, Koulibaly, Ghoulam, Luperto, Mario Rui, Hysaj; Centrocampisti: Allan, Verdi, Zielinski, Fabian Ruiz, Callejon; Attaccanti: Gaetano, Milik, Younes.