Il Napoli batte la Juventus 2-1. Impresa degli azzurri che fermano i bianconeri grazie ai gol di Zielinski e Insigne. Inutile la rete di Cristiano Ronaldo nel finale. Ritorno amaro per Sarri al San Paolo, con i bianconeri che perdono l'occasione di allungare sull'Inter che guadagna un punto in classifica portandosi a meno tre dalla capolista. Crisi finita per gli uomini di Gattuso che dopo il successo sulla Lazio in Coppa Italia, trovano altri tre punti preziosissimi.

Napoli-Juventus, primo tempo senza emozioni

Il grande ex Maurizio Sarri fischiatissimo da quelli che un tempo erano i suoi tifosi, sorprende tutti schierando l'artiglieria pesante e il tridente Dybala, Higuain, Ronaldo. Gattuso deve far fronte alle tante assenze e allora schiera ancora Di Lorenzo nelle vesti di centrale con il neoacquisto Demme in mediana. Nel primo tempo la formazione azzurra sembra galvanizzata dal successo in Coppa Italia sulla Lazio e tiene bene il campo, con aggressività e attenzione. I bianconeri invece ci mettono un po' a rodare, e sbattono contro il muro difensivo dei partenopei. Ne esce, nei primi 45′, un match bloccato e con poche emozioni, con i due portieri praticamente mai chiamati in causa. Uniche situazioni degne di nota, un colpo di testa di Milik e un "tiraccio" di CR7.

Zielinski-Insigne fanno volare il Napoli, il gol di Ronaldo arriva troppo tardi

Il secondo tempo inizia su ritmi più alti con la Juve che perde per infortunio Pjanic sostituito da Rabiot. Dopo un gol giustamente annullato a Ronaldo per posizione irregolare di Higuain, il Napoli trova la rete del vantaggio. Insigne impegna Szczesny che devia sui piedi di Zielinski abile a ribattere in rete. Sarri prova a cambiare le carte in tavola inserendo Douglas Costa e Bernardeschi per Dybala e Matuidi (Gattuso lancia nella mischia Lobotka prima e Elmas poi per Demme e Zielinski), con gli azzurri che nel frattempo protestano per un fallo di mano in area di Cuadrado non sanzionato dal direttore di gara. La reazione della Juventus però non arriva e Insigne piazza il colpo del ko: gran girata al volo del numero 24 e sfera nel sette. Inutile a ridosso del recupero il gol di Ronaldo, che non cambia l'esito del match

Il tabellino di Napoli-Juventus 2-1

NAPOLI (4-3-3): Meret; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme (69′ Lobotka), Zielinski (78′ Elmas); Callejon, Milik (89′ Llorente), Insigne. All. Gattuso
JUVENTUS (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (50′ Rabiot), Matuidi (72′ Bernardeschi); Dybala (72′ Douglas Costa); Higuain, Ronaldo. All. Sarri
Ammoniti: Demme (N), Bentancur (J), Rabiot (J), Hysaj (N), Bernardeschi (J), De Ligt (J), Ronaldo (J)
Marcatori: 63′ Zielinski (N), 86′ Insigne (N), 90′ Ronaldo (J)