Diego Godin bocciato all'esame scudetto. Se Napoli-Inter, posticipo serale della 18a giornata può essere indicato come il match in cui l'Inter di Conte dovrà dimostrare di poter competere fino alla fine per la lotta al titolo, per il difensore centrale ex Atletico ci potrebbe essere la classica bocciatura tecnica, con l'esclusione dall'undici titolare. Una scelta che starebbe maturando da parte dell'allenatore salentino rilanciando dal primo minuto uno dei giovani più in mostra in questa stagione, Alessandro Bastoni.

Il centrale uruguayano arriva da un periodo non proprio positivo: contrattualizzato di fatto già a gennaio 2019, Diego Godin doveva rappresentare in tutto e per tutto il nuovo corso nerazzurro per il post Spalletti, assumendo il ruolo di leader in campo e fuori, per esperienza, mentalità e successi ottenuti in carriera. Invece, per il difensore è iniziato un lungo periodo di assestamento che, tra opache prestazioni e difficoltà fisiche, lo hanno relegato spesso e volentieri al ruolo di comprimario.

Potrebbe dunque essere il grande escluso dal match del San Paolo. Napoli-Inter verrà trasmessa in diretta tv e in esclusiva per abbonati lunedì sera alle 20.45 sui canali di Sky: Sky Sport Uno (numero 201 del satellite, 472 e 482 del digitale terrestre), su Sky Sport Serie A (numero 202 del satellite, 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport (251).

Il rendimento insufficiente

Il 33enne nativo di Rosario, era arrivato in nerazzurro a parametro zero in estate, dopo aver chiuso il suo storico legame con i Colchoneros di Diego Simeone rifiutando il rinnovo. Dall'esordio in Serie A, datato  il 1º settembre con la vittoriosa trasferta di Cagliari, Godin non ha giocato molto nell'Inter capolista: in totale 16 presenze (11 in campionato e 5 in Champions), per un totale di 1.134 minuti finendo in panchina 5 volte e giocando dal 1′ solamente 7 gare di Serie A.

Perché può restare fuori contro il Napoli

Un rendimento ben al di sotto delle reali potenzialità del giocatore e soprattutto insufficiente rispetto alle aspettative del club. A Godin si chiedeva maturità per la nuova difesa a tre di Conte, si chiedevano gol, si chiedeva la proverbiale capacità di mettersi a disposizione sia in attacco che in difesa. Al momento non ha segnato alcun gol, ha fornito solamente un assist, a fronte di uno stipendio da 5 milioni di euro a stagione fino al 2022 (più bonus).

Le probabili formazioni

NAPOLI (4-3-3): Meret; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All. Gattuso.
INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Candreva, Gagliardini, Brozovic, Sensi, Biraghi; Lukaku, Lautaro Martinez. All. Conte.