Il Napoli si appresta a ripartire e vuole ritornare alla vittoria, sabato prossimo contro il Verona. I partenopei vogliono scacciare ogni tipo di polemica e vogliono cancellare l'enorme scetticismo che ruota attorno la squadra di Ancelotti. Il tecnico per sgombrare il campo da ogni tipo di equivoco si accinge a risolvere il caso Insigne. A Castelvolturno il capitano e il suo procuratore Mino Raiola hanno chiacchierato con Carlo Ancelotti.

L'incontro tra Raiola, Insigne e Ancelotti

Il tecnico ha ritrovato tutta la squadra, con l'eccezione di Lozano, e oggi a Castelvolturno ha avuto modo di chiacchierare con Insigne e il suo agente Raiola, come riferito da SkySport24. I tre non hanno discusso, c'è stato un confronto sereno tra le parti. Il capitano, reduce dalle sfide con la Nazionale, oltre che con il procuratore si è presentato nel centro tecnico con moglie e figli. L'incontro è arrivato dopo l'esclusione di Insigne dal match di Champions con il Genk, fuori anche dalla panchina. Mentre nell'ultimo match con il Torino Insigne è stato sostituito dopo una prestazione anonima. Insigne. Ancelotti e Raiola hanno discusso per un'oretta e in modo molto cordiale.

De Laurentiis vota Ancelotti

In queste ultime settimane è stato messo in discussione il lavoro di Carlo Ancelotti. Per chiudere ogni tipo di polemica o di sterile discussione il presidente De Laurentiis ha deciso di rendere più sereno l'ambiente e di agevolare il lavoro dei giocatori e soprattutto del tecnico. Non si parlerà già di rinnovo, il tecnico ha un contratto fino al 2021, ma De Laurentiis farà capire a tutti che il tecnico è al centro del progetto. De Laurentiis nella giornata di giovedì arriverà a Napoli, dove a Palazzo San Giacomo firmerà la convenzione per lo stadio San Paolo, e rimarrà fino a sabato quando gli azzurri, con 40mila spettatori sugli spalti, ospiteranno il Verona.