Mancano 15 giorni al debutto, tre settimane alla super sfida contro la Juventus per la seconda giornata di campionato. Il Napoli ha finito il tempo degli esperimenti, da adesso si fa ancor più sul serio per non steccare l'avvio della nuova stagione che vede i partenopei pronti a sfidare i bianconeri per la corsa al titolo. Movimenti di mercato, un progetto che continua, la formula Ancelotti che inizia a dare i suoi frutti nelle gambe e nella testa dei giocatori. Proprio il tecnico appare motivato e soddisfatto vedendo una squadra che anche in amichevole affronta le partite con la giusta mentalità.

La certezza di Ancelotti: pronti per il campionato

Mi auguro che la squadra ripeta quanto fatto di buono: tutti hanno dimostrato carattere, personalità e buone idee e non dobbiamo far altro che confermarlo in campo anche per incrementare la nostra fiducia

Le parole arrivano direttamente dal tecnico che presenta la seconda sfida amichevole al Barcellona, test-match conclusivo in cui si dovranno trovare conferme di crescita e qualità già intraviste nelle gare precedenti. Certo, è ancora tempo di prove e verifiche, Ancelotti lascerà spazio a cambi e alle seconde linee, ma l'idea di fondo sarà la stessa di sempre, gioco e approccio: "Aspetteremo quelli che arriveranno la prossima settimana, altri lavorano dal 6 luglio, altri ancora si sono aggregati dopo ma una cosa è certa: il 24 saremo pronti".

Esperimenti, Milik e Zielinski

Il Napoli verterà la sua spina dorsale su uomini consolidati, senza togliere spazio a novità anche tattiche. Se in attacco è rimasto il solo Milik come prima punta centrale ciò non toglie che le alternative classiche non manchino: "Milik è il classico attaccante che riesce a crearsi tante occasioni da gol, è imponente fisicamente e ha bisogno di tempo per entrare in condizione. Proverò le ultime idee come Zielinski che ha trovato una nuova posizione in mediana, facendo bene"

Insigne e l'assalto alla Champions League

Ovviamente tutto ruoterà ancora una volta attorno a Lorenzo Insigne che ha ripreso a giocare su livelli importanti: "Possiamo arrivare lontano, stiamo lavorando bene, siamo un grande gruppo – ha sottolineato il Magnifico – Sappiamo che in Champions ci sono squadre con grandi campioni ma anche noi vogliamo dire la nostra e fare del nostro meglio".