Sono quattro i principali episodi da moviola di  Hellas Verona-Juventus. Sotto la lente d'ingrandimento la situazione del gol del vantaggio della formazione di casa segnato da Kumbulla. Una marcatura convalidata dal direttore di gara, ma annullata poco dopo dal Var. Il motivo? La posizione irregolare millimetrica del difensore, ravvisata proprio grazie alla tecnologia. Una vera e propria beffa per la squadra allenata da Juric. Altri due arrivano nella ripresa e riguardano prima un tocco con il braccio in area gialloblu di Gunter, e poi un contatto Zaccagni-Cuadrado in area bianconera. Nel finale l'episodio decisivo con il tocco con la mano di Bonucci su un colpo di testa di Kumbulla, costato il rigore decisivo segnato da Pazzini

Moviola Verona-Juventus, gol annullato con il Var a Kumbulla

È il minuto 22 di Verona-Juventus, quando la squadra di casa protagonista di un ottimo avvio di partita riesce a sbloccare il risultato. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, magistralmente battuto da Miguel Veloso, Kumbulla stacca più in alto di tutti, alle spalle di Bonucci, e devia il pallone di testa quanto basta per beffare Szczesny. Il portiere polacco tocca la sfera ma non riesce ad impedire che la stessa finisca in rete. Festa grande per la formazione gialloblu, e boato del Bentegodi. Una gioia che dura però molto poco visto che l'arbitro Massa viene richiamato dai suoi collaboratori in sala Var, ovvero Fabbri e Alessio che segnalano la posizione irregolare dell'autore del gol che viene dunque annullato.

Perché è stato annullato il gol di Kumbulla in Verona-Juventus

Il direttore di gara dunque dopo il consulto con la sala Var è tornato sui suoi passi annullando il gol del vantaggio di Kumbulla. La tecnologia ha evidenziato infatti il fuorigioco di Kumbulla, più avanti rispetto all'ultimo uomo bianconero davvero di pochi centimetri. Una beffa per il difensore che prima del tocco vincente non è riuscito a tornare in linea, dopo aver fatto un piccolo passo avanti. Nel post-partita ai microfoni di Dazn il diretto interessato ha esternato tutto il suo rammarico: "Il gol annullato? Credo sia stata questione di centimetri. Mi dispiace per non aver fatto gol contro la Juventus"

Tiro di Higuain e tocco con il braccio di Gunter, niente rigore

Il secondo episodio da moviola arriva nel secondo tempo. Higuain riceve palla e si gira rapidamente per calciare verso la porta di Silvestri. Si oppone Gunter, con la sfera che finisce sul braccio sinistro del difensore. Il movimento sembra congruo, con il calciatore gialloblu che sta cercando di girarsi per mettersi di spalle rispetto alla traiettoria del pallone. Check con la sala Var e gioco che prosegue.

Contatto Zaccagni-Cuadrado, niente rigore

Passano pochi minuti e arriva un altro episodio dubbio, questa volta in area della Juventus. Cross dalla destra di Faraoni, con Cuadrado e Zaccagni che cadono praticamente contemporaneamente nella zona del dischetto. Boato del Bentegodi che chiede il rigore, i replay mostrano però che i due calciatori arrivano praticamente sulla sfera contemporaneamente. Giusto dunque non assegnare il calcio di rigore.

Calcio di rigore decisivo per il Verona, punito il fallo di mano di Bonucci

Nel finale di gara, il Verona completa la rimonta piazzando il sorpasso. Decisivo un gol di Pazzini su calcio di rigore, concesso per un tocco di mani in area di Bonucci. Un fallo che in diretta non era stato ravvisato dal direttore di gara, richiamato all'on-field review dalla sala Var. Il difensore salta con il braccio molto largo in un contrasto aereo con Kumbulla e tocca il pallone con la mano. Giusto concedere il penalty per un intervento scomposto.