Udinese-SassuoloUdinese-Sassuolo è il match che ha aperto la domenica della 19a giornata di Serie A. I friulani hanno trovato il vantaggio in avvio grazie ad una rete di Okaka. La marcatura del centravanti è finita però nel mirino del Var e dunque della moviola, per un intervento di Becao su un difensore avversario in area. Un blocco che a giudizio dell'arbitro e dei suoi collaboratori non è stato tale da portare all'annullamento del gol, convalidato

Moviola Udinese-Sassuolo, blocco di Becao in occasione del gol di Okaka

Poco dopo il quarto d'ora l'Udinese ha trovato il meritato vantaggio contro il Sassuolo. Stacco imperioso di Okaka, abile a sfruttare un assist di Mandragora per l'1-0 in favore dei friulani. La formazione ospite però ha protestato per quanto accaduto in area al momento della deviazione vincente: in posizione defilata, Becao con un blocco ha impedito ad un difensore avversario di prendere parte all'azione. Il giocatore del Sassuolo finito a terra si è poi lamentato a più riprese nei confronti del direttore di gara, richiedendo un controllo Var.

Perché il Var e l'arbitro hanno convalidato il gol di Okaka dopo il blocco di Becao

Controllo Var effettuato dal direttore di gara Volpi, con i suoi collaboratori. L'arbitro subito dopo la rete è rimasto in contatto con gli addetti al Var, con il gioco che è rimasto fermo per circa un minuto. Sotto la lente d'ingrandimento il contatto tra Becao e l'avversario e il possibile intervento falloso del centrale di Gotti. Alla fine però, l'arbitro ha indicato il dischetto convalidando la rete. Il blocco del difensore sull'avversario, avvenuto tra l'altro quasi al limite dell'area non è stato considerato tale da influire sulla rete dei padroni di casa.

Tocco con il braccio per Obiang in area

Nel secondo tempo altro episodio da moviola, sul punteggio di 2-0 in favore dell'Udinese. Nel corso di un duello con Okaka, Obiang colpisce il pallone con il braccio sinistro. L'azione è concitata, i due sono molto vicini e la sfera prima tocca la gamba destra dello spagnolo. Controllo Var e richiamo per l'arbitro che pochi secondi dopo fa proseguire, senza concedere il calcio di rigore. Decisione che sembra corretta