Diversi episodi da moviola interessanti nel primo tempo di Lecce-Inter. Tre quelli sui quali focalizzare l'attenzione: il tocco di mano di Sensi, il fallo di Donati su Barella e la rete annullata a Lukaku. Vediamo nel dettaglio cosa è successo, quali sono state le decisioni del direttore di gara (Giacomelli) coadiuvato dagli assistenti di linea (Liberti e Bottegoni) e dai collaboratori al Var (Guida). Il caso più importante capita nei minuti finali della prima frazione di gioco e fa molto discutere per la revisione della propria decisione che l'arbitro farà dopo aver verificato personalmente la dinamica dell'azione alla on-field-review.

Braccio di Sensi, perché Giacomelli cambia la decisione sul rigore

Minuto 47 del primo tempo, manca poco alla fine della frazione ed è proprio in queso frangente che si verifica l'episodio da moviola. Babacar colpisce di testa e la palla sbatte sul braccio di Sensi. Giacomelli prima assegna il rigore, poi ricorre all'on field review per riesaminare la decisione. L'arbitro decide di tornare sui suoi passi, valutando ‘naturale' la posizione del braccio e dunque non punibile con il calcio di rigore.

Fallo di Donati su Barella: ammonizione dopo revisione al Var

È il 20° del primo tempo e le attenzioni si spostato sullo scontro tra Barella e Donati. L'intervento del difensore del Lecce è davvero al limite: nel tentativo di rinviare il pallone entra con il piede a martello sul centrocampista dell'Inter. È fallo da espulsione? No, Giacomelli estrarrà nei suoi confronti solo il cartellino giallo. Non del tutto convinto della decisione, però, andrà a rivedere l'episodio al Var confermano l'ammonizione. Le ragioni della scelta? Ha ritenuto non vi fosse intenzionalità nell'intervento del calciatore leccese. Una scelta discutibile.

Gol annullato a Lukaku per carica al portiere

Al 19° l'Inter passa in vantaggio con un gol di Lukaku ma la gioia del belga e dei nerazzurri dura poco. La rete viene annullata perché Giacomelli ritiene l'intervento dell'attaccante viziato da fallo. Gabriel – portiere del Lecce – esce in anticipo ma perde il pallone che finisce all'avversario e fa gol. Per l’arbitro, però, c’è fallo di Lukaku che nel contrasto allarga leggermente il braccio effettuando una sorta di ostruzione. Anche in questo caso una scelta che ha sollevato molte perplessità.