Due gli episodi chiave di Lazio-Atalanta da sottolineare alla moviola, in entrambe le occasioni oggetto della discussione è Ciro Immobile che viene affrontato prima da Palomino e poi da de Roon in piena area di rigore dei nerazzurri nei due momenti più importanti della partita. L'arbitro Rocchi non ha alcun dubbio nell'assegnare ai biancocelesti i due rigori, né da parte dei collaboratori del Var vengono segnalati motivi ostativi che indurrebbero (soprattutto nel primo caso) il direttore di gara a verificare la propria decisione con la on-field-review.

Palomino aggancia Immobile? Dalla moviola non sembra

I dubbi maggiori sono legati alla concessione del primo calcio di rigore alla Lazio. Immobile entra nell'area dell'Atalanta dalla destra (alla sinistra rispetto al portiere Gollini), è in posizione decentrata, non punta verso la porta, prova a farsi largo evitando il difensore bergamasco. Palomino rincorre l'avversario, lo tallona, stende il piede destro ma non dà mai l'impressione di agganciare quello dell'attaccante. Anzi, a giudicare dalle immagini si ha l'impressione che sia lo stesso calciatore della Lazio ad accentuare la caduta tra lo stupore e le proteste dei nerazzurri.

Fallo ingenuo di de Roon su Immobile, secondo penalty per la Lazio

Gol di immobile e poi di Correa, l'uno-due della Lazio è micidiale. Ai padroni di casa restano una decina di minuti per agguantare il pareggio che arriva in pieno recupero (il quarto uomo ne indicherà cinque complessivi) sempre su calcio di rigore procurato, battuto e realizzato da Ciro Immobile. È il minuto numero 91, Immobile sorprende ancora l'Atalanta entrando in area dalla parte destra del campo, questa volta lo affronta de Roon e l'attaccante è abbastanza furbo da frapporsi tra difensore e pallone. L'intervento del marcatore è maldestro e in ritardo, dalle immagini si nota come agganci la caviglia sinistra della punta. Rocchi è lì a un passo e non ha alcun dubbio: è rigore.

La rimonta della Lazio dallo 0-3 al 3-3 finale

La partita che all'Olimpico è terminata col risultato di 3-3. Bergamaschi in vantaggio per 3-0 al termini dei primi 45 minuti, nella ripresa pagano cara la distrazione sull'uno-due dei padroni di casa che prima accorciano le distanze con Ciro Immobile e poi rimettono in gioco il risultato (2-3) grazie a un guizzo di Correa. Protagonista del match l'attaccante di Torre Annunziata, autore della doppietta decisiva (al 91° mette i brividi la deviazione di Gollini ma la palla finisce in rete) che suggella una ripresa convincente dei capitolini